Subscribe via RSS Feed

C’è del Pepe all’Esquilino?

Il presidente Corsetti, l’assessore Pittueo, tutti i consiglieri ‘esquilini’ di maggioranza (Cicconi, Di Serio, Migliaccio). Parterre de roi per la presentazione, oggi alle 17.30 a Via Guglielmo Pepe, dell’area verde di fronte al Teatro Ambra Jovinelli.
L’incontro pubblico è assai interessante perché ci permetterà di fugare (o di confermare) i tanti dubbi e riserve che avevamo sul progetto, magari discutendone insieme qui. Siamo infatti molto molto convinti che specie in questa fase in cui la città è asfissiata da una morsa di degrado che neppure sarebbe pensabile in qualsiasi altra realtà italiana ed europea, occorra fare le cose semplici. Un’area verde deve essere un’area verde. Curata, dignitosa, pulita, seguita, irrigata. Ma senza fronzoli che significano grande manutenzione e stimolo immancabile all’enorme schiera di vandali che popolano Roma.
Ecco perché ci perplime un progetto che prevede la creazione di un “orto degli odori” con al suo interno piccole aree dedicate allo sport con un campo di bocce e un piccolo skate park. Skate park che, sarà qualunquistico, se tanto ci dà tanto porta giovanotti dediti h24 a graffitare i muri. Erbe da cucina, erbe selvatiche, erbe aromatiche saranno i tre percorsi all’interno del giardino.
Ben venga qualsiasi riqualificazione, ma che sia sostenibile e coerente con una città dove qualsiasi cosa viene sistematicamente devastata. Nel progetto che sarà presentato c’è anche la realizzazione di una cancellata, questa si cosa decisamente più concreta.

Share

si parla di: , , , , , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (12)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Massimo Livadiotti says:

    Sinceramente la pista skate ce la potevano risparmiare!!!Sopratutto speriamo che la progettazione riguardante la piantumazione delle essenze la si faccia fare a qualche agronomo o botanico e non sia la solita cosa improvvisata….

  2. franci says:

    sono d’accordo nel modo più assoluto sulla necessità di un’area verde, ma verde veramente, riparo ombroso, curato e pulito e gestito, il che è tutto tranne ovvio data la collocazione a fianco del mercato e data l’incuria generale appunto.
    concordo anche con Liviadotti su un minimo progetto paesaggistico, e che la pista da skate potrebbe essere ricollocata

  3. anonimo says:

    Ieri c’è stata una sparatoria nel quartiere Tuscolano, due tizi su uno scooter, con il volto coperto dai caschi, hanno sparato diversi colpi di pistola contro il conducente di una macchina, che è rimasto illeso. Ma questa città, ormai, segue le orma di Napoli e Palermo? Ci stiamo meridionalizzando e camorristizzando sempre di più?

  4. giulia says:

    … ma la pista di skate è proprio necessaria?

  5. anonimo says:

    la pista di skate è un idea proposta dall’associazione genitori del rione, bisogna verificarne la compatiblità, la sicurezza e l’impatto, quindi nulla di decisivo,ma non vedo motivi di preoccupazione , se ci spaventiamo pure di questo, allora c’hanno ragione i cinesi, meglio le ronde.Letizia Cicconi

  6. giulia says:

    non è questione di spaventarsi della pista di skate. Solamente non mi sembra una buona idea. Buona giornata
    PS
    cosa è stato deciso ieri?

  7. Paolo says:

    Nessuno spavento, figuriamoci, ma la pista di skate forse starebbe meglio a piazza VIttorio, piuttosto che nel mezzo di un giardino delle erbe. Aspettiamo notizie degli esiti dell’incontro di ieri.

  8. Anonymous says:

    Ci manca solo la pista da skate a piazza Vittorio! Ce la vedo proprio!
    Perchè non un campo da calcio? (oh, mica male come idea…)

  9. Magica says:

    C’è qualcuno che gentilmente può farci un breve riassunto di cosa si e’ detto nell’incontro di ieri, per chi non ha potuto essere presente? Grazie

  10. Paolo says:

    Il basket c’è già, non vedo che male possa fare una pista di skate vista l’ampia disponibilità di spazi lastricati. O c’è il pericolo di disturbare i signori bevitori che occupano regolarmente la piazza?

  11. anonimo says:

    bravo paolo

  12. Massimo Livadiotti says:

    Siamo venuti a sapere in effetti che non si tratta di una pista da skate ma bensì di una pedana in legno per allenarsi…non più grande di 2 metri.Trovo logico proporla vicino all’area giochi dei giardini di Piazza Vittorio piuttosto che nel “futuro”giardino delle essenze di piazza Pepe che è di per sè già piccolo….dovendo ospitare anche un campo di bocce!Chi pensa ad un giardino ombroso se lo scordi….la sovrintendenza (che darebbe in concessione l’area vincolata) ha dato le indicazioni su quale tipo di piantumazione orientarsi e ha escluso tassativamente la messa a dimora di alberi. Dall’incontro si è capito che ci saranno dei percorsi e aiuole con essenze e spezie ma non si escludono arbusti e cespugli (mirto,corbezzolo,lavanda,rosmarino…..)vedremo!Le premesse sono buone…..la cosa fondamentale sarà la collocazione di una cancellata che sembra sarà a carico dell’Ufficio Città Storica.

Inserisci un commento



(facoltativo)