Subscribe via RSS Feed

Archivio di April, 2011

L’emblematico caso di Atac

Super emblematica è la situazione attuale di Atac. L’azienda è stata portata al collasso dalla mala gestione, dalla incapacità di far lavorare le persone che sono pagate per farlo e dallo tsunami di 800 amici del sindaco che sono stati assunti su chiamata diretta. Questi ultimi pesano per 60 milioni di euro all’anno e con [...]

Share
Siamo sempre più al verde?

Siamo sempre più al verde?

Ce l’avete chiesto in tanti, in questi giorni. E allora eccole, due parole sul “Giardino degli Odori” che il Municipio vorrebbe fare di fronte allo Jovinelli. Apertissimo ad ‘emendamenti’ da parte vostra. Peccato che, nei fatti, non ci sia una lira…

Share

Sarà banale, ma questo indirizzo è da collezionare. E inviare a tutti

Robaccia che si sa da vent’anni. Ovviamente solo dopo il servizio di Italia Uno, da veri parvenue, i nostri amministratori hanno fatto una delibera affermando che le monete non si possono rubare… A quando una delibera per obbligare la garrota o la sedia elettrica per i vigili urbani corrotti? Vabbeh, guardatevi il video va la’…

Share
I nuovi Horti di Mecenate. Panchine a parte

I nuovi Horti di Mecenate. Panchine a parte

Largo Leopardi migliora ancora. Tutto incontro all’Auditorium di Mecenate vengono inaugurati dei nuovi giardini. Ora si tratta di proseguire con l’opera di civilizzazione dell’area: eliminando le brutte panchine esterne alla ringhiera, catalizzatrici di sbandati, e salvando le mura dell’Agenzia del Demanio ad oggi bacheche a disposizione del racket degli attacchini

Share
Come caspita è possibile che nessuno di voi abbia commentato il catafalco di Via Principe Amedeo

Come caspita è possibile che nessuno di voi abbia commentato il catafalco di Via Principe Amedeo

Ecco a cosa è servito tutto il nostro impegno per fare allargare i marciapiedi. Un bel catafalco e via. Certo bellissimo non è, ma era meglio prima quando c’erano una sventagliata di auto in divieto? E poi, a quanto pare, ha dato vita alle aspirazioni imprenditoriali del baretto che ora finalmente smercia feste di laurea [...]

Share
Chi ha ucciso il Colle Oppio?

Chi ha ucciso il Colle Oppio?

La domanda se la pone Il Fatto Quotidiano, giornale di successo che, a quanto pare, ha capito prima di altri l’importanza di concentrare l’attenzione sui temi del degrado urbano. Se non si parte da qui, non si va da nessuna parte. Se non ci si rende conto che è inammissibile che non si riesca a tenere in condizioni degne un’area verde adiacente al Colosseo, che senso ha parlare d’altro?

Share

Davvero è razzismo dire che i rom se ne devono andare?

Il sindaco ci deve dare una casa. Anche piccola. Anche popolare. Ci stringiamo, ci arrangiamo. Questo chiedono i rom che si sono rubati la Basilica di San Paolo e non se ne vogliono andare senza nulla in cambio. La cosa più amara è che a noi questo tipo di prepotenze sembrano normali, ordinarie. Anzi, a [...]

Share
L’esempio di Milano

L’esempio di Milano

Andare a Milano per l’inaugurazione della riqualificazione dell’isola pedonale e vergognarsi come un cane di venire dall’Esquilino. Sufficiente togliere le auto di mezzo e migliorare l’arredo urbano e tutto un grande quartiere zeppo di problemi risorge. Qui ci sono tante foto e un video eloquente. Ma dovete andarci. Per avere ancor più strumenti per segnalare ai nostri politici la loro totale inadeguatezza.

Share

Il podestà dei nostri stivali

Non contento di farsi circondare da bravacci e picchiatori di quart’ordine (vanno sotto al nome de Il Popolo di Roma e si segnalano per una azione illegale e vergognosa di imbrattamento muri che per noi dovrebbe valergli la garrota. Ripetiamo: la garrota) che malmemano chiunque lo contestu durante manifestaizoni pubbliche (è successo a Giustiniano Imperatore), [...]

Share
Non è la stazione di Luanda

Non è la stazione di Luanda

Clichi su questa notizia solo chi non ha appena desinato, perché ci sono video che sono esclusivamente per maggiorenni con stomaci rodati. Rodati a vedere accrocchi, cumuli di monnezza, porcherie diffuse e gentaglia di merda. Succede sempre e comunque, fuori da Roma Termini

Share
Ci pensa il Generale

Ci pensa il Generale

Forse molti non lo sanno, ma c’è un consigliere comunale che vuole bene al nostro territorio. E in particolare vuole bene alla zona più disgraziata dell’Esquilino, quella che ha meno problemi sociali e meno immigrazione e che dunque è relegata a inutile orpello dell’Esquilino folcloristico. Per l’Esquilino del sud il Generale Torre ha già fatto degli interventi e altri, ancor più importanti, sono in programma. Ci abbiamo scambiato qualche battuta.

Share

Evvai con la quarta sparatoria in una settimana. Sotto a chi tocca

Difficile affermare “noi l’avevamo detto”. Ma è proprio così. Ed era del tutto evidente. Quando hai una amministrazione che esiste perché esistono i voti della ‘Ndrangheta, quando hai in consiglio comunale i rappresentanti, uno per uno, delle famiglie camorriste, quando per non perdere completamente il controllo della città devi metterti nelle mani del crimine organizzato, [...]

Share
C’è del Pepe all’Esquilino?

C’è del Pepe all’Esquilino?

Un parco degli odori con percorsi botanici laddove c’era solo degrado. E’ una buona notizia o un progetto un pochino velleitario quando basterebbe portare sicurezza e decoro innanzitutto? Se ne parla questa sera, di fronte allo Jovinelli, dove si presenta la nuova sistemazione di Piazza Pepe.

Share
Se per una volta l’Ama ci ama

Se per una volta l’Ama ci ama

L’Ama pulisce. Ehi ehi, cosa avete capito: non per terra, pulisce i muri! Per una volta nella vita possiamo vedere il nostro territorio mondato dai graffiti. Con qualche problema di cui abbiamo parlato con gli operatori della nettezza urbana.

Share
Il ritorno di Augusto l’Abusivo

Il ritorno di Augusto l’Abusivo

Secondo voi cosa potrebbe succedere in una città normale se un consigliere municipale imbrattasse di patetici manifestini il territorio del suo stesso municipio? E cosa sarebbe successo nell’Antica Roma? Augusto Caratelli e il suo entourage purtroppo colpiscono ancora. Gli avranno affisso manifestini abusivi a sua insaputa come successe con l’appartamento al Colosseo per il povero Scajola?

Share

Piccola nota sulle preferenziali aperte agli scooter

Ma quanto è stucchevole questa polemica, in una città che negli ultimi tre anni le preferenziali le ha smantellate? Tutte! Ma quanto è stucchevole?

Share
Così non va

Così non va

Ci eravamo esaltati assai alla fine dei lavori, ma solo a patto di vederli realmente completati. Questo non è successo e Via Paolina, tra cafoni che posteggiano sul marciapiede e asfalto che si sbriciola, ci inizia a destare qualche preoccupazione.

Share
E si parte!

E si parte!

Pare un sogno, semplicemente è solo la fine di un incubo. Nella città peggio amministrata d’Europa anche l’apertura, in ritardo di secoli dalle prime promesse, di un piccolo cantiere può rappresentare motivo di esultanza. Il Parco di Via Statilia ha aperto i suoi cantieri. Nonostante la sfortuna e le continue e ridicole polemiche. Oggi se ne potrà parlare in un’assemblea pubblica.

Share
Possibile che non me ne fossi mai accorto?

Possibile che non me ne fossi mai accorto?

Ci scrive un lettore: hanno montato un nuovo cartellone di fronte alla Cattedrale di Santa Maria Maggiore? Niente affatto, è semplicemente l’ennesima superficie verticale pubblica che viene presa di mira dalla criminalità organizzata che risponde al nome di “attacchini”.

Share

Due pesi e due misure. Vigili sempre più cancro di Roma?

Venerdì un ragazzo che stava attraversando piazza Montecitorio è stato fermato dalla polizia di guardia, che ha bruscamente imposto l’alt. Il ragazzo ha obiettato, con molta calma, che non poteva sapere che il passaggio fosse vietato, perché non c’erano indicazioni, perché la piazza era affollata, e perché la volante era posteggiata oltre la linea di [...]

Share
E ci mancava il revival Anni Ottanta

E ci mancava il revival Anni Ottanta

C’erano una volta i cestini Ama a forma di capitelli, tutti in ghisa. Oggi, evidentemente in ossequio agli Anni Ottanta, ritornano i matitoni che da verdi diventano neri. Ma rimangono brutti e inadeguati. Specie per campeggiare davanti alla Cattedrale.

Share

Roma-resto del mondo. Il confronto che umilia

Oggi su Via dei Fori Imperiali, ora di pranzo, una fiumana di extracomunitari con varia paccottiglia urlava da un capo all’altro del marciapiede per avvertire gli altri “colleghi” che stavano arrivando i vigili; ma lo facevano ridendo, divertitissimi, e neppure si spostavano, si limitavano a cambiare marciapiede, o a spostare la merce in un angolo, [...]

Share
Si, ma fate presto!

Si, ma fate presto!

Mentre il Parco di Via Statilia ha ormai più rifugiati e senza tetto di un centro di prima accoglienza per migranti nordafricani, arriva il via libera dal Municipio alla cantierizzazione. E per fortuna le modifiche richieste a gran voce dai cittadini (meno posti auto, che in questa zona sono sovrabbondanti, e più marciapiedi ampi) sembrano essere state accettate.

Share
Roma e-Terna. Come i lavori per cambiare due tubi

Roma e-Terna. Come i lavori per cambiare due tubi

Torniamo dopo qualche giorno a parlare dei terrificanti lavori Terna che hanno sbudellato molte delle strade dell’Esquilino. La consigliera Stefania di Serio ci aggiorna, strada per strada…

Share