Subscribe via RSS Feed

Esquilino RE. La palazzina Anni Venti di Via Luzzati

Come fanno -anche se in Italia non c’è ancora questa tradizione purtroppo- i migliori urban blog, anche Degrado Esquilino, come i suoi lettori sanno, dedica parte della sua attenzione ai sommovimenti del mercato immobiliare del territorio di riferimento. Prendete, chessò, Brownstoner, forse il più famoso urban blog del quartiere di Brooklyn, a New York, loro utilizzano proprio i movimenti del real estate (ben più vivaci che da noi) come termometro per capire quali sono le tendenze di tutta l’area.
Questa volta parliamo di Via Luzzatti, strada nota per la presenza di una grande e rinnovata sede della Azienda Sanitaria Locale e nastro di collegamento alternativo a Via di Santa Croce in Gerusalemme, tra Viale Manzoni e Via Statilia.
Strada di villini d’epoca, spesso ottimamente tenuti, strada di tanti alberghetti più o meno carini (quasi sempre “meno”), strada in cui è da un po’ di giorni in vendita questa palazzina Anni Venti, supponiamo noi, molto interessante, un po’ arretrata rispetto all’asse stradale, un tempo sede di una sorta di ospizio e oggi restaurata completamente. In foto rende poco, ma dal vivo, con il suo vialetto di siepi che la separa dal bel cancello in ferro battuto sulla strada, fa davvero la sua porca figura…
Le nostre segnalazioni, come al solito, sevono a far girare la notizia di un potenziale affare immobiliare. Affinché -ecco la nostra speranza- qualche imprenditore illuminato decida di investire dalle nostre parti e affinché il rione si arricchisca di funzioni di qualità e non banali. Infondo ormai Degrado Esquilino vanta diverse centinaia di lettori ogni giorno, possibile che qualcuno di loro non abbia conoscenti o parenti o amici imprenditori seri interessati alle cose che via via segnaliamo?

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (3)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. riflettete un attimo, questo è un villino anni ’20, edificato però né in stile liberty, né razionalista ma bensì in un classico stile ottocentesco; perché non costruire ancora così ?? e se qualcuno lo facesse, perché quasi sicuramente lo bollereste come “falso storico” ?

  2. Anonymous says:

    Bella considerazione e bella domanda caro Manuele… !

  3. TheMax says:

    “ma bensì”

    attenzione alla grammatica !

Inserisci un commento



(facoltativo)