Subscribe via RSS Feed

E si torna a parlare di cartelloni

DECORO URBANO, TOZZI (PDL):
SUBITO CONSIGLIO MUNICIPALE STRAORDINARIO
SU CARTELLONISTICA ABUSIVA

Solidarieta a Massimiliano Tonelli, autore del blog www.cartellopoli.com

«Lunedì prossimo, nella Conferenza dei Capigruppo del I Municipio, discuteremo della proposta che ho depositato prima delle feste natalizie presso gli uffici competenti per la convocazione di un Consiglio municipale straordinario per affrontare il fenomeno della cartellonistica abusiva, che nonostante gli sforzi di tutti continua ad interessare in maniera preoccupante il nostro territorio e, in particolare, i rioni più delicati del Centro Storico come ad esempio l’Esquilino. Ritengo, infatti, che il contrasto al degrado urbano sia una battaglia di civiltà che debba essere affrontata in maniera decisa affinché il patrimonio incommensurabile della Città di Roma possa essere tutelato».

Così in una nota il capogruppo Pdl nel Municipio Roma Centro Storico, Stefano Tozzi, che ha inoltre sottolineato come «la battaglia per il decoro non possa prescindere da un’applicazione severa della normativa vigente in materia di affissioni pubblicitarie, intervenendo immediatamente per censurare i casi più eclatanti che danneggiano la bellezza dei nostri quartieri. In questo senso, particolarmente importante è l’azione di controllo e monitoraggio promosso dai cittadini, dalle associazioni e dai comitati di quartiere in supporto all’attività dell’amministrazione: per questo oltre alla solidarietà a Massimiliano Tonelli, auspico che il blog www.cartellopoli.com – oscurato per un provvedimento dell’autorità giudiziaria – possa tornare presto in funzione, per continuare a raccogliere le segnalazioni del territorio sul fenomeno della cartellonistica abusiva. Blog di questo tipo, che integrano l’attività tradizionale di denuncia finora utilizzata, costituiscono ottimi esempi di democrazia e partecipazione dei cittadini alla vita e alla gestione della città».

Ufficio Stampa
Popolo della Libertà
Roma e Lazio

***
Fin qui il comunicato stampa. Diramato qualche giorno fa e che riferisce ad una riunione dei capigruppo che avverrà proprio oggi, lunedì 10 gennaio. Un comunicato stampa che non è un semplice comunicato stampa. Per due motivi, il primo è relativo al nostro territorio, al Primo Municipio e ci fa domandare: che razza di fine hanno fatto le rimozioni promesse dal Municipio e ufficializzate dal presidente Corsetti proprio in un’intervista a Degrado Esquilino (qui), visto che impianti immondi e sanzionati, tipo quello all’inizio di Via Carlo Alberto, lato Piazza Vittorio, troneggi ancora abusivo e inamovibile?
Il secondo motivo è relativo a Cartellopoli. Blog civico che aveva seminato il panico tra il mondo affarista e criminale con poche eccezioni delle 350 società di ‘cartellonari’ romani -ricordiamo che tutte le altre città del mondo hanno al massimo 3 o 4 ditte in tutto- e che proprio per questo è stato sequestrato dalla magistratura. Un sequestro incredibile, increscioso, privo di qualsiasi senso. Un sequestro contro il quale stiamo reagendo (ci auguriamo di riavere tra noi Cartellopoli entro fine mese, forse prima) con una azione che è fortemente rafforzata dall’aiuto di prese di posizione come queste che leggiamo nel comunicato. Una presa di posizione di un autorevole rappresentante del partito di maggioranza al Campidoglio, inviata ufficialmente dalla press room del partito stesso. Isnomma, una ulteriore fondamentale dimostrazione della trasversalità di una battaglia che non vuole attaccare quella o questa parte politica (tutte egualmente colpevoli per la situazione indecorosa in cui la città è stata portata), ma che vuole semplicemente far sì che Roma si trasformi in una città normale. In tutti i settori e anche -e soprattutto- in quello, strategico, delle affissioni. E’ la risposta migliore a chi ha letto questa come una battaglia ideologica (lo hanno fatto recentissimamente, alcuni sciocchini su un blog che meriterebbe i vostri interventi di risposta nel commentario), come se ci possa essere qualcosa di destra o di sinistra nel constatare che data una strada dove c’erano due impianti, oggi ce ne ritroviamo sei o magari dieci…
Auspichiamo fortemente, dunque, che questa importantissima presa di posizione del Pdl sia motivo di balzi in avanti per la politica del Primo Municipio sui Cartelloni, che ancora umiliano non solo l’Esquilino (abbiamo impianti 4×3 di fronte alla Cattedrale di San Giovanni ed alla basilica di Santa Croce in Gerusalemme, giusto per fare un esempio al volo), ma tutto il Primo Municipio. Con catafalchi che stanno aumentando ancora in queste ore. Via Nazionale, Via Veneto, Via XX Settembre, ad esempio, sono state umiliate con l’installazione di dozzine di finti orologi pubblicitari e cartellini e cartelletti di ogni forma. E’ importante entrare nel 2011 ri-ponendo l’accento su queste questioni, in modo da uscirne con queste partite vinte e risolte. E con la sconfitta per ko delle troppe mafie e dei troppi prepotentati che avviluppano ormai interi comparti economici della città. Settori economici che in altre capitali europee sono driver di sviluppo fondamentali, che creano reddito, gettito fiscale e posti di lavoro e che invece da noi sono in mano a volgari rubbbagalline, criminali di quart’ordine, faccendieri al soldo della criminalità laziale, campana e calabrese. Spaziamo via loro con una forte azione politica o facciamo sì che siano loro a spazzare via noi con la loro azione criminale?

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (8)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Legione Monteverde says:

    ATTENZIONE TRUFFA AI PARCOMETRI STRISCE BLU:

    - QUANDO LA MACCHINETTA NON RESTITUISCE I SOLDI E’ PERCHE’ QUALCUNO HA POSIZIONATO UNO STECCHINO IN MODO DA NON FAR SCENDERE LE MONETE, BASTA TOGLIERE LO STECCHINO E LE MONETE CADONO.

    Roma capitale del degrado!!!

  2. Mauro says:

    Grande Cartellopoli ti aspetiamo con ansia, tu e tutti i siti anti degrado evono rompere il deretano a chi permette devastare Roma.

    Mafia e Corruzione dietro i carelloni pubblicitari!!!

  3. Anonymous says:

    Alemanno ha ritirato tutte le deleghe agli assessori. VEdiamo se ripiazza lo SCANDALOSO Bordoni

    .
    http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/01/10/news/alemanno_azzera_la_giunta_comunale_tolte_deleghe_ad_assessori_e_consiglieri-11054701?ref=HREA-1

  4. Anonymous says:

    appena cartellopoli tornerà faremo succedere il terremoto.
    quei loro cartelloni glieli faremo mangiare pezzetto per pezzetto.
    a proposito delle motivazioni per la pretestuosa chiusura del blog (incitamento al danneggiamento degli impianti), volevo porre una questione:
    è sotto gli occhi di chiunque che le varie associazioni politiche(per lo più di estrema destra) incollino i loro manifesti ovunque capiti, oscurando anche le pubblicità dei cartelloni pubblicitari.
    ebbene i proprietari di questi cartelloni denunciano per caso coloro che incollano i manifesti politici sui loro impianti danneggiando quindi la loro attività?
    oppure denunciano solo Cartellopoli e non dicono nulla al PDL o al ‘Popolo di Roma’ o ad ‘Acca Larentia’ che invece coprono e quindi danneggiano i loro impianti???

  5. Rueli says:

    Tozzi si conferma il migliore tra i consiglieri tutti del I Municipio.

  6. Anonymous says:

    si giudicano gli amminstratoriper quello che fanno, e non per le chiacchiere.
    quando vedrò qualche risultato potrò dire se Tozzi ha solo chiacchierato o ha parlato con cognizione.

  7. Franco says:

    Solo nel paese del Bunga Bunga Gianni Alemanno poteva ottenere la poltrona di sindaco.

  8. It’s genuinely very difficult in this full of activity
    life to listen news on Television, so I simply
    use the web for that purpose, and take the most recent news.

    my web blog mens leather vests

Inserisci un commento



(facoltativo)