Subscribe via RSS Feed

Compiti a casa per il weekend

Inutile negarlo: fa rabbia. Non fa solo rabbia vedere che qualsiasi cosa nuova non dura più di un mese prima di venire abbracciata, avviluppata, masticata, ingoiata e digerita da quella che dovremmo iniziare a chiamare l’economia del degrado. Non fa rabbia solo il confronto internazionale che ci fa chiedere: ma a Parigi, a Berlino, a Londra, a Madrid… come cazzo fanno a traslocare le persone? E come cazzo facevano anche a Roma, fino a 10/15 anni fa ovvero prima dell’inizio di questo scempio impunito? Non solo fa rabbia pensare che hai dei mascalzoni che ti dicono il loro numero di telefonino, e inquirenti e polizia municipale cosa vogliono di più per stroncare alla base questi traffici? Non potrebbero pensare, roba da 20 secondi, basta una raccomandata alla società che gestisce l’utenza telefonica, di bloccare il numero? Tante affissioni abusive sarebbero vanificate in un attimo e, dopo un po’, sapendo di perdere il numero di telefono, la pianterebbero.
Non ci fa rabbia solo questo, dicevamo. Ci fa rabbia vedere come vi eravate impegnati nella precedente ondata di schifezze adesive la settimana scorsa, come avevate risposto in massa alla nostra chiamata alle armi. E fa rabbia vedere che, un altro traslocatore, abbia passato in rassegna tutta la zona. Fanno rabbia, da morire, i nuovi adesivi piazzati laddove ancora si vedeva l’alone di quelli che voi avevate tolto.
Dobbiamo reagire. E’ un appello che facciamo a tutti i cittadini dei nostri territori (siete centinaia, ormai, a seguire questo blog, impegnatevi, ciascuno di voi, a staccare 10 adesivi: in una settimana abbiamo pulito tutta la zona dando una lezione incredibile a questa gentaglia), ma è un appello che facciamo a tutti gli altri blog civici di Roma: riprendete questo articolo, scrivetene a vostra volta, incoraggiate tutti i vostri lettori a reagire perché altrimenti, per la ben nota Teoria delle Finestre Rotte, prima dell’arrivo della primavera ci ritroveremo i cassonetti completamente ricoperti di adesivi, ributtanti e raccapriccianti come i precedenti. Chiediamo anche a tutti i cittadini che ci seguono, visto che in queste cose davvero l’unione fa la forza, di effettuare segnalazioni alla Polizia Municipale ed all’Ama, non sia mai che nel contratto di servizio associato ai nuovi cassonetti non ci sia una clausola che obbliga la società proprietaria degli stessi (i cassonetti sono in affitto all’Ama, non di proprietà) a governare anche questo tipo di manutenzione. Ovviamente, come abbiamo già detto, tutti siete chiamati a fare il Gioco del Trasloco, che consiste nel chiamare i figli di puttana in questione e di dargli appuntamento nella sconfinata periferia nordovest (che ne so, Olgiata) segnalandogli he si tratta di un lavoro grande, per una villa, e che non ci sono problemi di costo.
Insomma: fateci sognare! La precedente ondata di manifesti l’avete aggredita in un modo che non ci saremo mai aspetatti. Ora serve raddoppiare le forze e dimostrare a tutti ed anche a noi stessi che esiste un argine -in costruzione- contro forme inaccettabili di degrado urbano che, ricordiamocelo sempre, esistono solo-a-Roma…

Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (42)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. peppe says:

    io ci sto… domenica passeggiata con raschietto in mano.
    No la avranno vinta. Noi siamo di più.

  2. T/\g!sC!2iM3 says:

    Questo CLAUDIO ha impestato anche tutti i nuovi cassonetti tra Via Veneto e Via Piemonte… forse mi sono rimasti un’ottantina di SMS gratis della carta natalizia, sapete quello che sto per fare vero?

  3. Marina says:

    Mercoledì e giovedì prossimi sarò a Roma (abito in un’altra città ) ma vi assicuro fin d’ora che girando per il quartiere che ormai da un anno e’ diventato anche il mio quando sono in questa città , faro’ anch’io quello che posso ! Poi vi faccio sapere quanti sono riuscita a staccarne, se si possono staccare facilmente.

  4. anonimo says:

    Ne ho staccati alcuni stamattina, nella mia zona.

  5. Peppe says:

    facciamo una gara!? ;)
    primo premio un appuntamento faccia a faccia con Nicola o Caludio per dirgli cosa ne pensiamo di loro

  6. Caterpillar says:

    Mmmh quanto sono buoni gli sgombri di Claudio, vero pesce di qualità!

  7. anonimo says:

    Contengono l’omega 3 :-D

  8. Luigi V. says:

    Avevo quasi bonificato del tutto i cassonetti di via Carlo Felice ed adiacenti quando è spuntato questo Nicola… e purtroppo questi deficienti si accaniscono con i caterifrangenti! Ma anche questa volta spariranno in pochi giorni… ieri ne ho fatti fuori già un bel po’…

  9. TheMax says:

    Via Biancamano è oramai PULITA !

    eh eh eh

  10. Strappino says:

    Oggi poderosa azione di strappinaggio nella mia zona. Ci siamo organizzati, in 2, ed abbiamo strappato decine e decine di cartelli vendesi delle agenzie immobiliari, compresi molti plastificati e con fascette di plastica. Strappate anche decine di pubblicità abusive fai da te, appese sui pali dell’illuminazione o sui semafori. Alcuni erano stati appena affissi da qualcuno, avevano ancora la colla fresca, noi gli abbiamo vanificato il lavoro. Proseguiremo ancora nei prossimi giorni.

  11. anonimo says:

    ATTENZIONE:

    Imbrattamento stile Capodannari a Largo Preneste lato via Prenestina in prossimità capolinea autobus, decine di manifesti pubblicitari affissi su pali e lampioni che pubblicizzano una discoteca dove si esibiranno tali Wally Lopez e Freddy Nice. Alcune le ho strappate ma non sono riuscito a strapparle tutte. Pubblicizzano un evento che si terrà domani, questo il sito:

    http://www.fruitparty.it/

  12. sessorium says:

    Strappino ti adoro, dove sei? Fatti bbbacià!!!

  13. Kafiero says:

    Carlo Felice (quasi) pulita. Damose da fa: secondo me non torneranno più! Loro non immagino di essere strappati, prima non lo erano mai.

  14. Paolo says:

    Ne hanno attaccati davvero tanti… ma sono riuscito a ripulire via Statilia e zone adiacenti. Certo che ripulire il caterifrangente verso la strada può essere un po’ pericoloso… Forse questi zozzoni non demorderanno, ma certo non avranno vita facile!

  15. sessorium says:

    Dai che con questa pioggerellina vengon via che è una bellezza… Ora scendo a comprare i giornali e stacco!

  16. L’altro giorno ho incontrato uno di questi maledetti scagnozzi… Purtroppo andavo di corsa e non ho avuto l’ardire di strillargli tutto il nostro odio possibile. In compenso però, dove sto io, di cassonetti nuovi non ce ne sono. Quindi attaccava su pali e serrande dei negozianti e arredo urbano vario.

    Però, visto che ero di passaggio ad una postazione fissa della municipale, ho segnalato la cosa. Mi ha detto che avrebbero allertato la pattuglia via radio. Buona notte…

  17. Peppe says:

    Ieri ho finito di pulire Biancamano ma oggi ho visto che ludovico di savoia e santa croce in gerusalemme ci sono parecchie. Ne ho staccate alcune ma bisogna dedicarsi ancora un po’ di più… dai che lunedi il quartire è pulito.

  18. TheMax says:

    Tolti sei
    Pero’ domani mi organizzo con il raschietto; oggi ho le dita a pezzi

  19. anonimo says:

    Nel corso di queste passeggiate, mi raccomando, estirpate e strappate anche le affissioni abusive attaccate sui pali, semafori, muri. Cartelli vendesi delle agenzie immobiliari (che insozzano tutte le zone della città) e fogli A4 vari che pubblicizzano ogni cosa.

  20. Paolo says:

    Gli sgombri di Claudio sono quasi tutti ormai dentro i cassonetti, seguiti a ruota da Nicola. I pali sono un po’ più difficili da ripulire, ma col raschietto ce la si può fare. Stavo pensando di sentire cosa ne pensano quelli di Poste Italiane, le cassette delle lettere e quelle che usano i postini sono una vera schifezza: non potrebbero farsi vivi con gli zozzoni che pretendono ripulire le cantine degli altri insudiciando la città…

  21. Strappino says:

    Dopo quella di ieri, seconda poderosa operazione di bonifica della mia zona. Sempre in 2, abbiato tolto decine e decine di altri cartelli vendesi delle agenzie immobiliarie, in particolare ci siamo concentrati sui cartelli plastificati e legati con fascette di plastica, ebbene, li abbiamo tolti quasi tutti. Tra ieri ed oggi abbiamo tolto almeno l’80% di tutti i cartelli vendesi della zona. Quelli che restano, vedremo di toglierli prossimamente.

  22. Andrea Rossi says:

    E’ una buona idea, mi aggrego !

  23. Mauro says:

    Bombardatelo di telefonate con il numero privato, fate uno squillo e attaccate.

  24. anonimo says:

    Diversi nuovi cartelli plastificati della Real Castelli Immobiliare sono stati affissi sui pali della segnaletica stradale di via Erasmo Gattamelata, angolo via Roberto Malatesta.

    Ho già scritto alla Polizia Municipale del sesto municipio:

    polmunicipalecallcenter06@comune.roma.it

    Questo il sito dei tizi che stanno imbrattando tutta la zona con le loro affissioni (evidentemente non trattano solo la zona dei castelli):

    http://immobiliareroccapriora.agenzie.casa.it/

  25. Les says:

    A tutti gli estirpatori di locandine abusive, unitevi ai blitz di Riprendiamoci Roma!

  26. Peppe says:

    Questa mattina ho ripulito cassonetti di ludovico di savoia e Santa croce in gerusalemme ma ci sono ancora tanti adesivi (vecchi) sui parchimetri, nelle cassette del gas o della luce, sui lampioni, sui cestini, sui pali della segnalettica stradale (difficili da togliere anche con il raschietto) ma uno dopo l’altro cadranno tutti… è solo l’inizio

  27. Massimiliano Tonelli says:

    Io quest’oggi, nel pomeriggio, mi sono dato decisamente da fare. Su Via di Santa Croce anche io e su Via Luzzatti dove però c’è ancora molto da fare. Ho visto che moltissimi hanno strappato e abbiamo fatto un eccellente lavoro davvero! Si tratta di andare avanti.

  28. Max says:

    Sto dando anche io il mio contributo, e non solo all’esquilino!
    Bravi tutti ragazzi!;)

  29. Livia says:

    Oggi spero di fare anch’io la mia parte su un pezzettino di via Magnagrecia… prima di Capodanno avevo fatto un bel lavoretto coi manifesti del circo acquatico ed altri affissi sui pali, facendomi aiutare da mio figlio.
    Coinvolgete anche i bambini se ne avete… formiamo subito il senso civico in loro!

  30. sessorium says:

    Bravissima!

  31. Strappino says:

    Continuo l’opera di strappinaggio, l’obiettivo ambizioso che mi sono posto è “cartelli vendesi e pubblicità abusive 0″ per la mia zona. Il lavoro è a buon punto, in meno di una settimana ho strappato centinaia e centinaia tra cartacce fai da te e cartelli vendesi. Alcuni di quelli strappati erano stati appena messi da qualcuno, avevano ancora la colla fresca sul retro. In questa zona siamo almeno in 2 a strappare, ma ho notato che anche qualcun’altro si dedica a questa lodevole opera civica. Resta ancora un pò di lavoro, anche perché ogni giorno qualche attacchino aggiunge nuova robaccia che sarà nostra cura strappare regolarmente.
    Ieri sono stato fuori zona per degli impegni, ho notato che la zona di Largo dei Colli Albani, via Appia e strade limitrofe versa in condizioni pietose. Urge uno strappino anche lì.

  32. Serenissimo says:

    Cari strappatori,
    vi voglio segnalare che anche nel quadrilatero Serenissima-Collatina-Prenestina-Gordiani una squadra è in azione per ripulire la zona dall’abusivismo.

    Purtroppo di merda ce n’è veramente tanta, ma la faremo sparire.

  33. Strappino says:

    Grande Serenissimo. Dobbiamo cercare di sensibilizzare la gente ed aumentare gli strappatori. Ad esempio io ero partito da solo, ora siamo in 2, occasionalmente anche in 3. Più siamo, e più facile sarà estirpare questa vergogna delle affissioni abusive.

  34. Peppe says:

    è stato bellissimo vedere che ci sono tanti romani (o di nascia o adottivi) che amano questa città e nonnostante il successo (ne vedo tanti adesivi strappati) mi sa che per avere un vero successo ci si dovrebbe organizzare un po’di più e dare pubblicità alle azioni collettive di pulizia, in modo da far vergognare le istituzioni che dovrebbero fare il lavoro.

  35. Federico says:

    Strappato pure io, quelli della Tecnocasa !

  36. Strappino says:

    Sono rientrato dalla passeggiata pomeridiana anti-degrado. In 2, abbiamo tolto altri cartelli vendesi, in maggior parte quelli plastificati (più duri da staccare). L’opera ormai è continua, non si arresta. Ogni occasione di passeggio quotidiano diventa automaticamente una passeggiata dedicata anche allo strappinaggio. Buona sera e buone strappate a tutti.

  37. Strappino says:

    Ottimo Federico! Facciamo capire a questi zozzoni che devono farla finita di utilizzare la città per i loro porci comodi. Svolgessero la loro attività rispettando le regole, e senza degradare e insozzare la città.

  38. Massimiliano Tonelli says:

    Anche io devo dire che ogni volta che esco strappo, è diventata una cosa abbastanza naturale. La cosa più bella è la tanta gente che ti guarda strano, su 100 magari 1 capisce che quello schifo attaccato ai pali non è normale…

    Anche io sono contento di come è andata la campagna contro i traslocatori. Abbiamo fatto davvero un lavoro eccellente. Ssrebbe bello riuscite a realizzare qui un’isola antidegrado, innescherebbe un circolo virtuoso…

  39. Adriano says:

    ragazzi occhio, se la campagna di strappinaggio funziona questi mentecatti non ci metteranno molto a fare intimidazioni e controagguati, pertanto ritengo necessario che le prossime “puliture” vengano fatte non individualmente bensì dandosi appuntamento in almeno 3 di cui 2 ometti (e magari portandosi tracolla una racchetta da tennis così da non potere essere accusati di andare in giro armati di bastone…)

  40. Massimiliano Tonelli says:

    Ma no, non diciamo così. Non c’è nessun rischio di quel tipo dai.

  41. Livia says:

    Ieri con mio figlio ho strappato qualcosina lungo via Magnagrecia e Carlo Felice, ma a lui non piaceva sentirsi osservato… gli ho detto che se chi ha affisso non si è vergognato, non dobbiamo farlo neanche noi: spero che abbia capito!

  42. fitzcarraldo says:

    ho già proposto agli amici di riprendiamociroma l’organizzazione di uno strappo-day in pieno giorno e in pieno centro di sabato pomeriggio.
    Tra pochi giorni, statene certi, scenderanno in campo i sanvalentinari con migliaia di locandine abusive a impestare tutta roma.
    Propongo la MASSIMA VISIBILITA’,indossando giubbetti catarifrangenti e magari preparando un volantino per spiegare ai passanti l’iniziativa.
    Altro che 3 persone..ma ve l’immaginate se fossimo una ventina di persone (possiamo farcela..), non credo che la stampa romana ignorerebbe l’evento..

Inserisci un commento



(facoltativo)