Subscribe via RSS Feed

C’è una cosa in cui Roma oggi fa scuola…

Ormai da noi ci sono i venditori di cianfrusaglie contraffatte che osano addirittura mettere i loro lenzuoli con la merce sopra in Via XX Settembre! E i vigili a fare cappannello, annoiati.
In centro non c’è un palazzo che non sia lordato da tags e graffiti… ma si pitturassero casa loro ‘sti stronzi!
Addirittura l’altro giorno ho visto un idiota che faceva cacare il proprio cane in Via Roma e la paletta era troppo faticoso utilizzarla… gli ho detto di tutto e, mentre scappava per non farsi beccare da altri passanti, mi ha mandato al diavolo!
Questa città è in preda al lassisimo: chiunque fa il cazzo che gli pare… le regole sembra che non esistano più
E con questo mugugno mi sono un po’ sfogato, ma è proprio un peccato avere la netta percezione che il decoro urbano sia in fondo all’agenda di questa putrida giunta Vincenzi che ci dovremo sopportare ancora a lungo! Città dei diritti? Ma vaff!!!!!

Eh no, per una volta non si parla di Roma. Lo avrete capito, c’è un accenno alla “giunta Vincenzi” e dunque è Genova la città interessata. E questo testo è stato preso da un forum. Un forum che si occupa di trasporto pubblico nel capoluogo Ligure. uno sfogo che, qualche post più in basso, riceve una risposta, che suona così:

A Roma ci sono diversi siti/blog che trattano il tema del degrado urbano. Ve ne segnalo qualcuno

www.romafaschifo.com/
riprendiamociroma.blogspot.com/
malaroma.blogspot.com/
www.degradoesquilino.com/

Visto che su questo forum c’è un’insoddisfazione crescente sullo stato in cui viene mantenuta la nostra città, a qualcuno di voi interesserebbe fare qualcosa di simile per Genova? O agli amministratori di metrogenova potrebbe interessare aprire un sottoblog dedicato a queste tematiche?

No, non è uno scherzo e non è un sogno. Piuttosto è una sorta di miracolo che sta succedendo da qualche tempo in questa città e che non solo rischia di ottenere clamorosi risultati da noi (lo capite o no che stiamo cambiando la visuale e la prospettiva di centinaia di persone e di centinaia di nuove ogni mese?), ma anche di essere imitato. La rete degli urban blog romani, che si sta via via strutturando e che deve ancora crescere, può sovvertire lo status quo deprimente della Capitale d’Italia e può essere volano per identiche esperienze altrove. Perché non esiste paese civile, oggi, ad avere sistemi urbani trasandati, abbandonati e degradati come oggi l’Italia.
Roma, Milano, Napoli, Palermo, Genova, Bologna, Torino, Venezia, Firenze, Bari, Catania… Riuscite a dirci il nome di una, di una sola città italiana che tiene il passo con una Tolosa, una Lione, una Monaco di Baviera, una Saragoza o una Valencia? E allora, visto che i nostri amministratori non ce la fanno a capirlo che far rispettare le regole fa guadagnare, non perdere consensi, allora glielo dobbiamo spiegare noi.

Ah, volevate il link del famoso forum di cui sopra? Eccolo qui.

Share

si parla di:

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (3)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. anonimo says:

    Complimenti per l’ottimo lavoro che stai portando avanti. E’ vero, ogni giorno che passa nuovi romani comprendono quale è il livello dello schifo nel quale ci stanno facendo vivere. Ogni giorno che passa qualcuno di più prende coscienza. Continuate così!

  2. Caterpillar says:

    Bisognerebbe mettere un’ora di educazione civica al giorno sin dalle elementari in tutte le scuole ed incrementare esponenzialmente le gite in parchi naturali così da far comprendere sin da bambini che l’ambiente va preservato.

  3. Marina says:

    A questo punto volevo segnalarvi un altro urban blog strutturato su quello vostro : http://www.mobilitapalermo.org Grazie avete fatto scuola, finalmente lo abbiamo pure noi !!!

Inserisci un commento



(facoltativo)