Subscribe via RSS Feed

Quanti visitatori hanno avuto i nostri blog nel 2010?

C’è qualcuno che considera il fenomeno degli urbanblog romani o dei blog anti-degrado una sorta di fuoco di paglia. O, peggio, un fenomeno self-referential in cui si predica ai convertiti ed in cui, ogni tanto nei commenti questa tiritera viene tirata fuori dai detrattori, “la gente è sempre la stessa”. La verità è che i blog antidegrado stanno aprendo gli occhi a decine di migliaia di persone e questo da fastidio. Dà fastidio a tutti, in primis alla politica ed in secundis ai tanti potentati economici che hanno reso, pur di guadagnare un pugno di lenticchie in più, questa città un luogo pestilenziale e putrido che non ha eguali in occidente.
Lasciando da parte Cartellopoli, chiuso da un mese proprio a causa del suo successo e della difficoltà immensa in cui aveva messo le lobby criminali contro cui si scagliava e (vedrete, tornerà presto tra noi) che comunque aveva totalizzato qualcosa come 90.000 visitatori unici (parliamo in questo articolo sempre di visitatori unici) da febbraio a novembre, guardiamo le performance degli altri blog del nostro network.
Degrado Esquilino, per rispondere a quelli che dicono “siete sempre i soliti”, è passato dai 29.900 lettori del 2008 ai 49.700 del 2009 ai 114.500 del 2010. Come la vedete?
Roma fa schifo è balzato dai 14.000 del 2009 ai 70.000 tondi tondi del 2010.
Il nuovo arrivato Pro Pup Roma ha chiuso il suo anno, partito però solo ad aprile, con quasi ventimila lettori (19.500), un risultato clamoroso per un blog così di nicchia, tecnico, particolare.
Infine Bike-Sharing Roma che invece è in crisi nera come è in crisi il settore di cui si occupa. I lettori sono calati da 13.000 del 2009 ai 12.000 di quest’anno. L’amministrazione comunale è riuscita nel fantasmagorico intento di uccidere il bike-sharing, è dunque difficile trovare qualcosa di cui parlare…

Facendo un rapido calcolo, in un anno, oltre 300mila lettori hanno seguito, apprezzato, disprezzato e commentato le nostre battaglie civiche che hanno come obbiettivo solo e semplicemente il vivere in una città normale. Non so se è chiaro ciò che abbiamo appena scritto: 300mila persone. Alle quali vanno aggiunge le migliaia che ci seguono via Facebook, Twitter ecc. Ed alle quali vanno aggiunti tutti i visitatori degli altri blog civici della città…
Quanto mancherà a far sì che ci debbano dare davvero, ma davvero retta? Quanto mancherà a che questo o quel candidato potranno essere eletti o non eletti grazie all’impegno in un senso o nell’altro dei blog civici? Quanto ci manca per influire davvero e orientare, finalmente, le scelte verso la qualità e non verso la clientela o la sciatteria? Quanto ci manca a riformulare l’agenda delle emergenze riformulando, da capo, una graduatoria che risponda davvero a quello che in città deve essere cambiato? Lasciamo aperte queste domande…

Share

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (2)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Roma Ciclista ha avuto da maggio a dicembre 9300 visualizzazioni di pagina.

    Il MArziano

  2. anonimo says:

    Oggi, per chiudere bene l’anno, altra passeggiata antidegrado (dopo quella del 26 e di qualche giorno fa). Ho strappato altre decine di vendesi e capodannari. Ora la zona si avvicina ad un livello di bonifica decente. Ho notato che nei giorni scorsi anche qualcun’altro ha strappato, bene, è il segno che la misura è colma e la gente prende sempre più coscienza. Auguri a tutti di un buon 2011, io inizierò l’anno nuovo con una nuova passeggiata antidegrado, domani pomeriggio, giusto per smaltire la cena di oggi e il pranzo di domani. Ovviamente a colpi di strap!

Inserisci un commento



(facoltativo)