Subscribe via RSS Feed

La via del corso

Non c’è dubbio: un settore non è davvero mai entrato in crisi in città e questo settore è quello dei corsi di cucina. Sarà che il comparto va di moda, sarà che molta gente anche quando mangia in casa vuole sorprendere amici e parenti, sarà che c’è la mania del magiar sano, dei chilometri zero, del biologico. Sarà che finalmente, con enorme fatica, in una città sciatta e pressappochista si affaccia qualche stimolo a pensare in termini di qualità.
Insomma, i corsi di cucina, quelli fatti bene in contesti giusti, si inseriscono in questa filiera. E non è un caso se luoghi come la Città del Gusto ha tutti i corsi sold-out, con liste d’attesa che durano anche mesi.

Le nuove aperture gastronomiche dell’Esquilino e di Monti, che nelle ultime settimane abbiamo documentato e assai commentato, si inseriscono nel business. Da una parte c’è Tricolore che ha i corsi nel suo dna e nasce come bouquet di attività attorno al concetto di didattica. Dall’altra c’è Os Club, il nuovo mega ristorante di Colle Oppio, che sfrutta i suoi spazi sconfinati anche, ineditamente, per dei corsi.

Scendiamo nei particolari. Os Club comunica che a partire da febbraio 2011 partiranno i corsi sia per adulti che, gran novità, per bambini! Sia entry level sia per chi ha già una buona base. Tutto, naturalmente, a cura del bravo chef Davide Cianetti. E tutto, ovvio, nella iconica cucina di Os, un transatlantico da 150mq con attrezzature da urlo.
Sul sito di Tricolore (dove si può trovare anche tutta la sfilza di panini à la carte che hanno diviso il pubblico tra chi “sono troppo cari” e tra chi “sono troppo buoni”) invece sono comparsi tutti i calendari dei corsi. Anche qui ci sono proposte per bambini -una nuova moda?-, mentre è evidente l’impianto che punta ad ospitare nello spazio-gioiello di Via Urbana i migliori chef di stanza a Roma e dintorni. E attenzione, i corsi sul pane e la pizza del mitologico Gabriele Bonci sono pressoché tutti esauriti fino a febbraio. In alternativa la chef Gaia Giordano racconta come fare per ‘riciclare’ pandori e panettoni avanzati dopo le feste e confezionarci dei dolci golosi…

www.osclub.it
www.tricoloremonti.it

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Inserisci un commento



(facoltativo)