Subscribe via RSS Feed

Cartellopoli. Le dinamiche della mafia dei cartelloni fanno saltare il consiglio straordinario del XVII Municipio

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del XVII Municipio.

Municipio XVII : la destra occupa aula Consiglio per impedire discussione e voto sulle affissioni abusive

dichiarazione congiunta dei partiti di maggioranza del Municipio Roma XVII: PD, IDV, SEL, PRC, API, UDC

Le forze politiche che governano il Municipio XVII (PD, SEL,IDV, UDC, API, PRC) censurano il comportamento irresponsabile ed immotivato del PDL municipale che oggi pomeriggio – dopo alcuni minuti di tumulti e disordine probabilmente organizzati ad arte per difendere esclusivamente interessi particolari – ha occupato l’aula del Consiglio del Municipio Roma XVII non rendendo possibile la discussione, e la successiva votazione, di una risoluzione della maggioranza.

All’ordine del giorno c’era la mancata rimozione degli impianti pubblicitari abusivi rilevati e già sanzionati dal corpo di Polizia Municipale del XVII gruppo e la convocazione dell’Assessore capitolino Bordoni per rispondere di tale situazione.

Il corpo di P.M che ha certificato, nell’intero arco dell’ anno 2010, la presenza di ben 124 impianti abusivi ancora in attesa di rimozione da parte del competente dipartimento comunale, installati in un territorio piccolo ma di grande pregio turistico e monumentale ( superficie di appena 5 KM quadrati ) come quello del Municipio Roma XVII.

Nonostante il disperato appello dei cittadini e dei rappresentanti di movimenti e associazioni presenti in aula – firmatari della delibera di iniziativa popolare contenente misure concrete per arginare l’ invasione del territorio da parte dell’impiantistica – che chiedevano ai consiglieri di opposizione di lasciare che la discussione si svolgesse regolarmente, il PDL del Municipio XVII ha posto un fermo rifiuto mostrando la sua faccia più oscura, quella vicina agli interessi di pochi e distante anni luce dai bisogni e dalle aspettative della cittadinanza che vive e opera nel Municipio XVII.

Share

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (8)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Fitzcarraldo says:

    Io c’ero.
    Una gazzarra disgustosa che ha mostrato a tutti chi sono gli amici dei cartellonari.
    Siamo stati accusati di essere “estremisti di sinistra” e di ” mentire sapendo di mentire” .
    Cioè qualcuno di questi penosi personaggi ancora sostiene che i cartelloni sono diminuiti!
    Si può ancora dialogare civilmente con gente di questo tipo?
    BISOGNA RIAPRIRE CARTELLOPOLI E OSCURARE GLI IMPIANTI SICURAMENTE ABUSIVI.
    Abbiamo saputo che da MESI nel 17° municipio sono stati rilevati con assoluta certezza 124 cartelloni abusivi (con ditte responsabili anche di 19 abusi!!!!!!..ne basterebbero 4 per essere radiati, e lo prevede la delibera 37 approvata da questa maggioranza..) ma l’assessore Bordoni non li fa rimuovere.
    Nel frattempo le ditte guadagnano illecitamente.
    QUESTA E’ LA ROMA DI ALE-DANNO!!!!
    E la stampa dorme..

  2. Marchese says:

    Potevate tiraje qualche fetta de porchetta, così se mettevano a magnà e se placavano.

  3. Caterpillar says:

    nomi e cognomi please, cosi´li si chiama direttmente a casa a renderne conto

  4. Anonymous says:

    i nomi?
    Luca Aubert, Gemellaro, D’Alessandro, De Benedictis…

  5. luca says:

    ci

  6. cons. Luca Aubert says:

    Da parte del Pdl non vi è stata nessuna occupazione dell’ Aula Consiglio,
    ma solamente una pacifica e democratica protesta per averci impedito di
    parlare nel corso della discussione, visto che i “campioni della democrazia” che mal governano il nostro territorio hanno deciso di
    strozzare il dibattito ricorrendo, senza alcuna condivisione, ad un articolo del regolamento municipale. Non possiamo poi nascondere che le
    motivazioni che hanno portato alla convocazione del Consiglio straordinario sul tema delle affissioni sono puramente strumentali, come
    lo è l’interpretazione della delibera 37 da parte della presidente De Giusti e di tutto il centrosinistra. Tale delibera ha infatti introdotto novità efficaci per contrastare l’abusivismo del settore, definendo per
    la prima volta, il concetto di pubblicità abusiva; ha escluso il silenzio assenso per il rilascio delle autorizzazioni degli impianti; ha
    introdotto l’obbligatorietà dell’assicurazione di responsabilità civile verso terzi; ha inserito la multa al pubblicizzato. Tutti elementi che dimostrano l’impegno dell’amministrazione centrale finalizzato al
    contrasto degli irregolari. Ignorare queste verità significa dare una lettura alterata del fenomeno e fare pura e sterile propaganda. Per noi del pdl la democrazia ha i suoi tempi ed i suoi modi, che forse non sono gli stessi degli esponenti della sinistra…

    Luca Aubert
    Capogruppo PDL Municipio XVII

  7. sessorium says:

    Luca Aubert, pigliamo un appuntamento e le faccio vedere, strada per strada, marciapiede per marciapiede, le foto di come era la situazione del 2008 e di come è oggi.
    Strada per strada, tutta Roma possiamo analizzare se lo desidera…

  8. Caterpillar says:

    Consigliere, per la storia dell’amministrazione centrale, le chiacchiere stanno a zero, basta farsi un giro su via Appia Nuova, se vuole metto qualche fotografia.
    Oltretutto la mia sensazione, è quella che le rimozioni sono state sospese in questo periodo di pre campagna elettorale.
    Spero di essere smentito presto ed in maniera pesante.

Inserisci un commento



(facoltativo)