Subscribe via RSS Feed

Ma cosa diamine bisogna sperimentare?

Un bel giorno ci chiederanno di sperimentare se è corretto respirare col naso o se magari non sia possibile iniziare a farlo col deretano! La parola d’ordine, per chi non ha la competenza, il coraggio e la capacità di governare, è “sperimentare”. E poco importa se la “cosa” da sperimentare esiste in tutta Europa e funzina regolarmente senza alcun intoppo. Ce l’hanno somministrata addirittura per il bike-sharing, una patetica sperimentazione di un anno e mezzo. Ma che bisogna sperimentare? E, a maggior ragione, cosa bisogna sperimentare per quanto riguarda il count down per gli attraversamenti pedonali? Eppure sarà così: quattro punti in tutta la città (ad esempio il semaforone del Colosseo\Fori Imperiali) dove sarà sperimentato ciò che in mezzo mondo è adottato da anni e anni: un contatore automatico che segnala, scalando numeri a ritroso, quanto manca allo scoccare del rosso per i pedoni. Funziona dovunque, salva le vite dovunque, è una misura di buon senso dovunque. Da noi va sperimentata, previo richiesta al Ministero delle Infrastrutture…

Share

si parla di: , ,

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (2)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. pippo says:

    Sperimentale? Quando ero ragazzino non esisteva il countdown, ma il verde con l’omino iniziava a lampeggiare per farti capire che stava scattando il rosso. Funzionava benissimo. Ma poi hanno messo questi schifi di oggi, per adeguarci all’Europa.

  2. E’ la burocrazia Massimiliano, non ci si può fare niente. Se la procedura è questa è grasso che cola che siano arrivati pure qua…

Inserisci un commento



(facoltativo)