Subscribe via RSS Feed

Un appello a Federico Mollicone

Qualche tempo fa, in verità un po’ più di un anno, rivolgemmo un appello al Presidente della Commissione Cultura dell’Assemblea Capitolina, Federico Mollicone, influente onorevole di provenienza Esquilina. Ci rivolgemmo a lui per lo scempio della sosta sul marciapiede attorno alla Gay Street romana, che è la benvenuta se e solo se i suoi frequentatori si comportano in maniera civile. Quella volta andò bene, nel breve volgere di qualche settimana il marciapiede su Via Labicana venne dotato di belle fioriere che, attutt’oggi, impediscono la sosta e abbelliscono un luogo fragile.
Oggi, dopo mesi, un altro appello. Per l’Auditorium di Mecenate, proprio quell’Auditorium che Mollicone ha rilanciato grazie all’invenzione del programma “Roma Segreta dalla A alla Z” oggi versa sotto una coltre indegna di graffiti. Di tutti i colori e forme. Uno scandalo che, riteniamo, si potrà sanare in poco tempo e con poche lire restituendo dignità a questo piccolo grande monumento.
E’ davvero un peccato che a partire da dopodomani chi entrerà e uscirà dal rinnovato Brancaccio sarà obbligato a ‘godersi’ questo panorama…

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (8)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    …e magari un paio di telecamere per il futuro…….

  2. Fabio says:

    per onor di cronaca ieri sera verso le 19 l’ama era al lavoro per ripulire (visto che ieri c’era la prima del brancaccio).

  3. federico says:

    Caro,
    sono intervenuto. Aspettiamo e fatemi sapere.
    un saluto
    federico

  4. Sessorium says:

    Bene. Se ci sono novità sul territorio tutti i lettori sono invitati a controllare e, naturalmente, fotografare.

  5. Anonymous says:

    Un sentito grazie a Mollicone.
    Chi si impegna in prima persona per Roma in maniera pragmatica fa rivivere la speranza!

    Anche se personalmente sono convinto che a Roma non sia più rinviabile una GUERRA TOTALE agli imbrattatori da Bomboletta Spray…

    Mc Daemon

  6. Massimo Livadiotti says:

    Su via Labicana mi permetto di dissentire (ancora una volta) sulle “belle” fioriere in calcestruzzo più adatte ai parcheggi dei Centri Commerciali piuttosto che stare a pochi metri dal Colosseo!!!!Tornando all’Auditorium di Mecenate oltre che agli orrendi scarabocchi sottolinerei che uno dei melangoli piantati da poco (vicino al giornalaio) è morto…da un bel pò,e che le panchine in pietra e mattoni decorate con insulsi mosaici fatti con lo sputo (le tessere si stanno staccando…) andrebbero appunto ripensate o modificate!!

  7. Francesco says:

    Il muro esterno dell’Auditorium di Mecenate è stato ripulito dai graffiti.

    Questa è la politica che mi piace, quella del fare!

  8. mario says:

    Un ringraziamento a Mollicone, la prossima volta che andrò a votare mi ricorderò di chi fa i fatti e non le chiacchiere. Avanti così!

Inserisci un commento



(facoltativo)