Subscribe via RSS Feed

Se la Metro C diventa privata

Non abbiamo le competenze per dire se è un bene o un male che, come pare, il tratto non finanziato della Metro C (da Colosseo a Piazzale Clodio) verrà costruito anche con i soldi dei privati. Anche perché ancora non sappiamo cosa i privati vorranno in cambio. E non sarà certo il semplice costo del biglietto, anzi quello con ogni probabilità lo lasceranno volentieri alla gestione della cosa pubblica.
Non ci interessa spiare nel buco della serratura di questioni più grandi di noi, noi siamo cittadini e il nostro interesse ultimo è che le metropolitane si facciano. E tante. Se poi bisogna scendere a patti con il diavolo o, peggio, con Francesco Gaetano Caltagirone, bhe, lo si faccia.
Quello che ci preme è che la risposta che l’amministrazione (Alemanno, Marchi…) avrebbero dovuto dare a questa proposta privata di contributo non doveva essere, come è stata, di totale apertura con tanto di linguetta di fuori e bava colante. Doveva essere un “si, ma…”. Un esempio? “Sì, fate pure, vi diamo via libera e in cambio della metropolitana vi diamo tanti tanti terreni da valorizzare, tuttavia voi nel progetto avrete l’obbligo di ripristinare almeno una fermata in Centro Storico perché non è possibile che da Piazza Venezia la metro fermi a San Pietro trasformandosi in un passante ferroviario e impedendoci di dare un servizio alla zona che più di ogni altra merita di pedonalizzazione, di eliminazione delle auto e di trasporti pubblici efficienti che ci consentano di togliere dalla strada la sosta e gli autobus”.

Share

si parla di: , ,

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (2)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Quello che vogliono credo sia chiaro…..era quello che gli aveva promesso veltroni !
    Il punto è la mancanza completa di trasparenza (come del resto capitava con veltroni).

    ps
    non dico quello che vogliono perchè hai idee troppo radicate in te. Ma comunque se ci pensi un attimo lo capisci .

  2. Anti totticrazia says:

    Il Compagno Alemagno, Zingaretti (nomen omen) e Renatona vanno d’accordo solo per fa l’auguri a un rozzo (romano medio, insomma, purtroppo), una marionetta che lobotomizza milioni di cittadini

    http://it.eurosport.yahoo.com/100927/12/3d8jm.html
    http://it.eurosport.yahoo.com/100927/12/3d8hp.html
    http://www.asca.it/regioni-CALCIO__POLVERINI__AUGURI_A_TOTTI_LEGATO_ALLA_MAGLIA_E_ALLA_CITTA_-534603–.html

Inserisci un commento



(facoltativo)