Subscribe via RSS Feed

Dove eravamo rimasti…

Degrado Esquilino questa estate non si è mai fermato. Neppure una settimana. Magari gli aggiornamenti si sono fatti più radi, certo, ma non c’è mai stato un vero e proprio stop. Stop che voi, invece, avete fatto eccome! Ecco perché, questo lunedì ormai di ufficiale fine d’estate, abbiamo pensato di riproporvi una selezione degli articoli più interessanti usciti nei mesi caldi affinché, se ne avete perduto qualcuno, possiate mettervi a paro.

Abbiamo parlato di Piazza Manfredo Fanti e dei progetti che potrebbero renderla un posto finalmente piacevole da frequentare. Abbiamo notato e fatto notare a tutti come a Via Gioberti il traffico fosse migliore riducendo le carreggiate e lasciando solo lo spazio per far passare un’auto verso la stazione. Abbiamo anticipato il progetto del centro culturale che nascerà a Via Manzoni, dentro Villa Altieri. E proprio su Viale Manzoni abbiamo pubblicato un articolo-denuncia niente male.
Con grande anticipo abbiamo fatto sapere ai nostri lettori dei grandi cambiamenti al Teatro Brancaccio, che proprio in questi giorni si stanno concretizzando. Abbiamo commentato i lavori di Via Paolina auspicando che ripartano a breve per completare le indispensabili finiture. Abbiamo dato conto dell’avanzare della mafia dei cartelloni, dietro il benestare del Comune suo complice, anche durante i mesi estivi. Via abbiamo iniziato al buon gelato della nuova RivaReno e vi abbiamo dato tutte le anticipazioni sulla Upim Pop, che in questi giorni ha definitivamente aperto di fronte a Santa Maria Maggiore.
Abbiamo raccontato la storia incredibile dell’ascensore del metrò Manzoni, attaccando duramente l’Atac, e abbiamo parlato dei marciapiedi nuovi attorno alla stazione, elogiando fortemente l’Atac che li ha progettati. A proposito di Termini abbiamo fotografato e filmato gli sciacalli che, ad ogni arrivo, si gettano dentro i treni per rubare gli eventuali oggetti smarriti. Insomma, ci siamo dati da fare anche con il caldo torrido, non credete?
Il resto è cronaca di oggi. E da domani si ricomincia.

Share

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Inserisci un commento



(facoltativo)