Subscribe via RSS Feed

Alemanno chi, quello che la butta in caciara?

La strategia agostana di un sindaco che si rende perfettamente conto del fallimento del suo governo una volta arrivato a metà del mandato? Bhe, semplice no: spararle grosse in modo da distogliere la stampa e i cittadini. In modo da gettare fumo negli occhi. Magari dire cose condivisbili (tassare i cortei, abbattere quartieri degradati) ma totalmente -totalmente!- irrealizzabili. Perché se la sparo grossa e poi non riesco, sono giustificato dal fatto che era troooppo grossa.
In realtà al compimento dei cinque anni di governo della città Alemanno, il sindaco più scadente che la città ricordi, non sarà stato in grado neppure di abbattere il muretto dell’Ara Pacis, quello che va tolto di mezzo affinché, li dietro, si veda meglio la sagoma del camion-bar di proprietà dei grandi elettori di certa destra a Roma, recentemente “ricollocato”… Manco quello riuscirà a fare. Scommettiamo?

Share

si parla di:

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Inserisci un commento



(facoltativo)