Subscribe via RSS Feed

Archivio di September, 2010

Alemanno e il non aver azzeccato manco una nomina

Dice, le aziende comunali municipalizzate sono nella merda. E te credo! Dopo le bieche lottizzazioni veltroniane, siamo passati alle insulse lottizzazioni alemanniane con un ulteriore, massiccio, calo della qualità dei manager. Se la cricca che attorniava Veltroni per lo meno era composta da gente tipo Chicco Testa e Fabiani, con Alemanno siamo passati dalla padella [...]

Share
Cielo, l’Esquilino!

Cielo, l’Esquilino!

Ripartono dopo la pausa estiva le attività dell’associazione che mutua il nome da un noto film di Wim Wenders e che mescola una attività da ordinaria associazione culturale ad un approccio da piccolo ‘urban center’ di Rione. In ogni caso un luogo di aggregazione in un contesto particolare che punta ad aumentare la consapevolezza dei [...]

Share

E se Bossi avesse ragione da vendere?

Bossi, rispolverando una battuta sull’acronimo SPQR che pure i romani spesso si fanno da soli, ha sollevato un velo sul perbenismo ignorante della “classe dirigente” tra miliardi di virgolette di questa città. Lasciam perdere sul fatto se abbia ragione (ovviamente sì) o meno a considerare un porcile quest nostra città, badiamo alle reazioni. Non a [...]

Share
Via Napoleone III prima e dopo i cordoli. Sembrava una strada ordinata? Dimenticatela!

Via Napoleone III prima e dopo i cordoli. Sembrava una strada ordinata? Dimenticatela!

Quello che sono stati capaci di fare a Via Napoleone III (ma vale per tutte le strade ove c’erano corsie preferenziali), se ci si pensa un attimo scoppia la testa dalla rabbia. A chi ha giovato l’eliminazione dei cordoli? Quale altra città occidentale ha eliminato le protezioni dalle sue corsie riservate ai mezzi pubblici? Chi [...]

Share

Il partito della maghina

E’ trasversale, unisce tutti, da Diliberto a Storace, dal PD a Berlusconi. Non risparmia nessuno. Per i -tanti- cittadini che vorrebbero punire questa deriva non c’è speranza, non c’è voce, non c’è rappresentanza possibile. Il partito della maghina s’è mosso in questi giorni come un carro armato, come una macchina da guerra. Petizioni, sit-in, proteste. [...]

Share
Quei marciapiedi affogati a Via Machiavelli

Quei marciapiedi affogati a Via Machiavelli

Andatevene a Via Machiavelli ed avrete un esempio palese e plastico di cosa è stata questa folle e cialtrona estate di lavori pubblici e riasfaltature: poche, insensate e mal fatte. Cosa fanno le ditte per risparmiare? Non solo riutilizzano il vecchio asfalto grattato via dalla superficie per fare il nuovo, ma soprattutto è troppo poco [...]

Share

Se la Metro C diventa privata

Non abbiamo le competenze per dire se è un bene o un male che, come pare, il tratto non finanziato della Metro C (da Colosseo a Piazzale Clodio) verrà costruito anche con i soldi dei privati. Anche perché ancora non sappiamo cosa i privati vorranno in cambio. E non sarà certo il semplice costo del [...]

Share
Cartelloneranno ogni aiuola?

Cartelloneranno ogni aiuola?

“Arrivano le aree verdi con lo sponsor“, urla un comunicato stampa del Comune uscito in piena estate, lo scorso 3 agosto. E tu già pensi “bene, anzi benissimo, si farà come a Milano, dove tutte le aiuole sono ben curate da parte di privati, non pezzi di steppa o di savana come le nostre, in [...]

Share

I palazzinari romani e la faccia come il culo

La faccia come il culo, la prepotenza, il senso di possesso della città e di onnipotenza e, soprattutto, la crassa ignoranza dei palazzinari romani lo vedi dai nomi delle aree dove edificano. Dovunque, in tutto il mondo, gli immobiliaristi pensano ad ingentilire l’ambiente dove poi dovranno andare a vendere case. L’America è maestra in questo: [...]

Share
Ripuliamolo. Ma una volta per tutte

Ripuliamolo. Ma una volta per tutte

Vabbene vedersi oggi alle 14 in punto davanti al Teatro Jovinelli (dovremmo dire ex teatro, giusto per raccontare della nuova atmosfera che si respira in questa Roma che Cambia…), vabbene associarsi ed affiancarsi a Legambiente, organizzazione da cui -a nostro avviso- è molto meglio diffidare, vabbene investire un pomeriggio. Ma almeno sarebbe possibile ottenere qualche [...]

Share

Voola, un’aquila nel cielooo. E sticazzi?

Una città che muore di inquinamento, dove la raccolta dei rifiuti è più simile a quella di Luanda che a quella di Berlino, dove no c’è una porzione di verde pubblico che non sia nei pasticci, dove le auto sono padrone delle strade, delle isole pedonali, dei marciapiedi, delle strisce pedonali, degli scivoli per gli [...]

Share
Un appello per Via Sommeiller

Un appello per Via Sommeiller

La sensazione, come potrete tutti ben immaginarvi, è quella di essere presi per il culo. Scenario: inizio estate, frotta di politici municipali “scende” all’Esquilino del Sud per presentare i lavori di Via Sommeiller e per prometterne la rapida conclusione con le correzioni anche da noi proposte e universalmente accettate. Ebbene siamo quasi ad ottobre e [...]

Share
La Fenice. Una nuova libreria

La Fenice. Una nuova libreria

La Fenice. Come il mitologico uccello che rinasce dalle proprie ceneri. Un allegoria, magari, del Rione Esquilino di cui troppe volte è stata riannunziata la rinscita e del quale, attutt’oggi, restano solo abbondanti ceneri. Sotto queste ceneri, tuttavia, cova ancora la brace della creatività, dell’inventiva, della voglia di fare qualcosa e di cambiare lo status [...]

Share

La sapete l’ultima di Sergio Marchi?

Tenetevi forte, comunicato stampa di ieri. Dice più o meno così: se davvero sarà confermato che il vetturino della botticella ha fatto quello che ha fatto, ovvero ha pigliato a cazzotti una ragazza solo perché gli ha chiesto informazioni sullo stato di salute del cavallo, bhe, allora è possibile che la sua licenza possa essere [...]

Share
Upim Pop vista da dentro

Upim Pop vista da dentro

I difetti sono la mancanza di un bel bar (è rimasto quello “storico”, presente nella struttura) e la convicenza con il poco edificante supermercato nei sotterranei del palazzo. Per il resto i due piani di Upim Pop sono un bello shock estetico per chi era abituato alla vecchia Upim. Un bel salto di qualità che, [...]

Share

“I graffiti non sono il primo problema”

Esilarante, non c’è che dire, lo scambio di battute tra l’Ultimo Cittadino e il giornalista Vittorio Messori, sabato, a margine di un convegno sui rapporti tra stato e chiesa. Non si sa come, non si sa perché è uscito fuori il tema dei graffiti. Uau. Vittorio Messori ci è andato giù duro sottolineando come la [...]

Share
Dove eravamo rimasti…

Dove eravamo rimasti…

Degrado Esquilino questa estate non si è mai fermato. Neppure una settimana. Magari gli aggiornamenti si sono fatti più radi, certo, ma non c’è mai stato un vero e proprio stop. Stop che voi, invece, avete fatto eccome! Ecco perché, questo lunedì ormai di ufficiale fine d’estate, abbiamo pensato di riproporvi una selezione degli articoli [...]

Share

La carica dei cinechiacchieroni

Per carità, sarò snob io, ma non riesco ad andare al cinema. Non riesco ad andarci se mi capita, magari per trovare quello o questo lungometraggio, di uscire da quelle quattro sale, per così dire, “di qualità” dove il pubblico è  un briciolo più attento alla decenza. Finché si sta al Quattro Fontane, all’Intrastevere, al [...]

Share

Non licenziate mai un dipendente cinese

Semmai diventaste o foste imprenditori e aveste tra i vostri dipendenti un cinese, bhe, pensateci non due, ma duemila volta prima di licenziarlo. L’altro giorno, a Via dell’Omo, un cinese è stato fermato con una scimitarra in mano mentre andava a tagliare la testa al datore di lavoro di un suo compare, ingiustamente (secondo chi [...]

Share

“I figli nati a Roma degli immigrati sono stranieri”

Noi lo diciamo da tempi non sospetti e su questo blog, andando a ritroso, ci sono le prove: Laura Marsilio è una ignobile poraccia. Proprio una poraccia. Una minus habens. Una che non c’arriva. Lo vedi dalla faccia. E’ contro gente come lei, che bisogna essere razzisti. Dobbiamo arrivare al punto in cui personaggi come [...]

Share
Il must dell’autunno? Una pagnottella da Conter

Il must dell’autunno? Una pagnottella da Conter

Ormai lo avrete capito: ci dà una grande soddisfazione suggerire ai privilegiati lettori di questo blog gli indirizzi gastronomici più ghiotti (e più nuovi) del nostro territorio. E’ un po’ come premiarvi per la vostra fedeltà (a proposito, le statistiche di accesso fanno letteralmente impressione, dunque grazie!); è un po’ come rassicurarvi sul fatto che [...]

Share

Storie dalla movida

Multe per i parcheggiatori, multe per tavolini selvaggi. Fino allo scorso finesettimana la lista si fermava lì. Tutti potevano fare il porco comodo che a loro pareva (soprattutto chi metteva le auto in sosta vietata, magari mettendo a rischio la vita del prossimo), fuorché parcheggiatori e fuorché esercenti che mettevano il tavolino in più. Insomma [...]

Share
Principe Amedeo: si procede (male)

Principe Amedeo: si procede (male)

Continua la guerra di nervi sulle misure di Via Principe Amedeo. Noi avevamo capito una cosa: la strada doveva essere ristilizzata per fare in modo di scongiurare che fosse, poi, massacrata dalla doppia fila. Questa nostra interpretazione su questo progetto di riqualificazione ci venne confermata dal presidente Orlando Corsetti, per telefono e per iscritto. La [...]

Share
Sulla barbona di Santa Maria Maggiore

Sulla barbona di Santa Maria Maggiore

Ormai nessuno la nota. Fa parte del paesaggio con tutto il suo fagotto di cose, le sue scatole della frutta, il suo telo impermeabile, il suo carrello porta bagagli. Con tutti quei rifiuti, insomma, che costituiscono la sua casa. Ormai è invisibile come i tanti invisibili della città. Ma lei, per essere invisibile, paradossalmente non [...]

Share