Subscribe via RSS Feed

Ci mancava il lavavetri pazzo

Avete mai visto niente del genere? Volevo segnalare, all’incrocio tra Viale Manzoni e Via di Santa Croce in Gerusalemme, la presenza di un gruppo di lavavetri e di una persona in particolare di questo gruppo, particolarmente “intraprendente” nell’espletare la sua, chiamiamola così… occupazione.
Egli infatti tende dei veri e propri agguati – lanciandosi da dietro sui parabrezza delle auto – ai malcapitati automobilisti che per sventura si trovano a doversi fermare ai semafori presidiati da questo vero e proprio pazzo furioso.
Spero che i video riescano a rendere l’idea della follia della situazione (follia e degrado assoluto: guardatela in questi sprazzi di città estiva la Roma di Alemanno: affissioni abusivissime su tutti i muri, cartelloni agli angoli delle strade dietri ai quali si può far bivacco e organizzare il “retrobottega” di attività illegali come i lavavetri, camion-bar che transitano – ormai sono il 20% di tutto il parco circolante in città! – e le auto della Polizia Municipale che passano, ovviamente con il rosso, facendo finta di niente NdDE), e di come ormai questa città stia declinando sempre più impietosamente nell’indifferenza delle istituzioni e di chi la legge dovrebbe far rispettare.
Questi pazzoidi operano impunemente e contribuiscono con i loro modi a degradare la città facendola sempre più somigliare al peggior suk del mondo.
I video sono stati girati da me nell’arco di una ventina di minuti e ne ho viste di tutti i colori combinate da questo mentecatto e i suoi compari che tengono in ostaggio un intero importantissimo incrocio.
Gente costretta a scendere dalla propria auto per poter andare a ripulire i vetri insozzati dall’acqua lurida spalmata senza richiesta sui vetri, o persone costrette ad ingranare a gran forza la prima marcia per poter sfuggire agli agguati di questo scemo che quasi si sdraia sui cofani e che ha rischiato in un’occasione anche di finire sotto le ruote di una macchina. Insomma una roba invereconda che ho deciso di documentare.
(Come tutte le delibere anti degrado firmate dal Sindaco, anche quella contro i lavavetri ha avuto come risultato l’AUMENTO, non la diminuzione di questi fenomeni: affissioni abusive, volantinaggio, lavavetri, locandine appese ai pali: dopo le delibere tutto è aumentato esponenzialmente. NdDE)

 

Share

si parla di: , , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (19)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. anonimo says:

    notare che il vigile urbano del primo video, non solo passa col rosso, ma supera tutte le auto in fila invadendo la corsia con il senso di marcia inverso..

  2. Nic says:

    Ma sdraiarlo una volta per tutte? Basta far fina di non aver visto e partire con una bella accelerazione…

  3. Anonymous says:

    mi dispiace tonè non condivido più il tuo impianto….non è che mi hai fatto mai impazzire.
    Qui i problemi ormai sono benaltri…..altrochè ! Sono benaltri !
    Alemanno si sta proclamando duce in piena regola. Puoi lamentarti quanto vuoi dei cartelloni o se vuoi dell’arco di libera ma questo non si farebbe scrupolo di buttare giù un quartiere (per specularci), tanto ormai può fare tutto a Roma. chissà che sta studiando !!!
    qui il rischio ormai non sono più i vari progetti ridicoli di questa giunta: dal carnevale, alle marce dei legionari, all’arco dell’eur ecc.
    Ora faranno il panettone a ostia, nostalgìa del ventennio ? Neanche lo negano più…

    PS che sia chiaro, questo decreto di Roma capitale dovrebbe derogare alla costituzione (visto che è la costituzione ad attribuire una serie di poteri alla regione, alla provincia)….ma è legittimo oppure ci troviamo di fronte ad un colpo di stato ?

  4. Anonymous says:

    Delibere antibivacco, delibere antilavavetri, maggior ordine pubblico…. Buffoni!!

  5. Marcus says:

    Qualcuno dirà che in fondo non fa male a nessuno… Be’qualche mese fa su questo sito si parlava della “teoria dei vetri rotti”.
    Eccola qui, esemplificata al meglio.
    Vedendo questo totale lassismo, prima o poi qualcuno con intenzioni anche peggiori del simpatico lavavetri, penserà di poter agire impunemente…

  6. dionisio says:

    i video sono troppo divertenti.. sopratutto il primo ! da inviare a striscia !
    hahahahahahah XD

  7. p@blito says:

    il primo video non è affatto divertente.

    lo definirei TRAGICO !!

    invece che a Striscia, l’ho appena mandato al comandante e a vari funzionari della P.M. , per sapere cosa intendano fare in merito.

    vi aggiorno sugli sviluppi appena ho riscontro

    ps: li ho già avvisati che se non rispondono giro il video a tutti i media….

  8. Paolo says:

    Non mi sembra davvero un tema su cui valga pena di perdere tanto tempo. Non è certo un lavavetri bizzarro a causare il degrado. Occupiamoci di piùà e meglio delle vere cause del degrado: traffico, inquinamento acustico, affissioni abusive, soste aselvaggia e via dicendo. Grazie.

  9. p@blito says:

    ovviamente mi riferivo all’auto PM che supera contromano, passa col rosso, e ignora il lavavetri….

  10. William says:

    Marcus ha ragione. Sono Canadese, abito in Viale Manzoni, e devo dire che a Roma non sembra che la legge esiste. Gli agenti fanno finta di non vedere il crimine mentre i criminali di tutti i tipi osservano e allora sentono liberi di commettere i loro delitti, da quelli piu piccoli a quelli piu gravi.

    Ho vissuto per 15 anni a Los Angeles prima di venire qui ma a Roma ora sento di essere nel “Wild West.”

  11. anonimo says:

    non sapevo che lavare i vetri fosse un crimine, ma che livelli ragazzi miei

  12. 9 Gennaio 1900 says:

    Ah non sapevi che esiste una delibera che lo impedisce? Quindi è un crimine!

  13. Maurok says:

    Questo è degrado bello e buono altro che…. insieme a tutto quello che si vede per le strade di questo quartiere e le istituzioni sono assenti.
    Il problema è anche che c’è tanta gente (come molti di quelli che scrivono) che dicono che questi non sono problemi e che questo non è degrado… ora mi aspetto che qualcuno si faccia giustizia da solo (a ma è capitato personalmente e mi ha infastidito parecchio) e giù la crociata a favore dei lavavetri!

  14. argonauta says:

    Questo lavavetri dovrebbero assumerlo a MAranello!!

  15. Anonymous says:

    Bravo P@blito! Se ci sono delle ordinanze vanno fatte rispettare. Ma tanto conosco già la risposta dei vigili: erano stati chiamati urgentemente a fare qualcosa di importantissimo.

  16. William says:

    Anonimo, non sapevi eh? Che ignoranza! :)

    Ordinanza anti-lavavetri prorogata
    Vietati ai semafori fino al 30 gennaio 2011

    http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_luglio_1/estesa-ordinanza-lavavetri-fino-gennaio-1703305738453.shtml

  17. anonimo says:

    rivolto a chi nei commenti si schiera in un certo modo a favore dei lavavetri e simili:
    1) ma avete mai visto in altre città del mondo la stessa situazione che invece esiste a Roma e in Italia? e non vi chiedete come mai questo fenomeno ci sia solo da noi?
    2) ma secondo voi è giusto che io a ogni semaforo debba stare a dire “no lascia stare” a ognuno di questi che mi si attacca al parabrezza o viene al finestrino a chiedermi se voglio i fazzolettini o a chiedere l’elemosina?
    3) secondo voi è normale che la sede stradale venga percorsa da queste persone in mezzo a macchine e scooter col rischio di creare incidenti? è normale che io debba modificare la mia traiettoria con l’auto o lo scooter per evitare queste persone che stanno in mezzo alla strada?
    lascio a voi le risposte.
    il lassismo delle autorità è dovuto al fatto che nessuno mai protesta, e quindi loro smettono semplicemente di fare il lavoro che dovrebbe fare.

  18. Alessandro says:

    Torno dalle vacanze e rimango senza parole, senza parole, dinnanzi allo schifo di questa “professione”…

  19. Anna says:

    Sono esasperata, queste sono vere aggressioni e non so come difendermi. Il lavavetri non è come chi chiede l’elemosina o vende fazzoletti, perché anche se tu dici NO ti si fionda lo stesso sul parabrezza. E’ un comportamento magari sopportabile se si verificasse di tanto in tanto, ma a Roma questi teppisti sono dappertutto.

Inserisci un commento



(facoltativo)