Subscribe via RSS Feed

Ma avete letto degli scontrini dei tassinari?

Ma avete letto che raccapriccio? Consigli comunali che si svolgono con i ras della criminalità tassinara che si aggirano tra gli scranni dei rappresentanti del popolo; urla; politici opportunisti che si ingraziano gli autisti; il sindaco che si affretta a dire che no, che non si tratta di ricevuta fiscale, che nessuno toglierà ai tassinari il sacrosanto diritto di evadere il fisco e di frodare sistematicamente clienti romani e turisti.
Scene che neppure in Sudamerica. Eppure riusciamo con una fragorosa nonchalance e far sembrare tutto quanto normale, ordinario, inevitabile, ineluttabile. Da noi è così, punto e basta…

Share

categoria: la nota

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (2)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Alessandro says:

    La cosa importante è che è legge.

  2. Alessandro says:

    Mi sa che mi devo rimangiare l’ottimismo… Qua sta uscendo un quadro molto fosco! Ancora peggio è che sembra che non si potrà più pagare con carta di credito sotto i 30 euro. Questa cosa mi fa alquanto incazzare. Secondo me ci sono gli estremi per una class action, anche con l’aiuto dei circuiti delle carte di credito.

Inserisci un commento



(facoltativo)