Subscribe via RSS Feed

Giù le mani dal mostro

Continuiamo a parlare di strade anche oggi. Di più: di sopraelevate. E non solo. Passetto indietro: si ciacola di quello che ufficialmente si chiama Progetto Urbano San Lorenzo – Circonvallazione interna – Vallo ferroviario. Una complessa concrezione di provvedimenti che dovrebbero portare la Tangenziale Est aldilà della ferrovia (su questo si sta lavorando) per poi farla transitare sotto il Vallo Ferroviario del Pigneto, farla spuntare dalle parti della Stazione Tuscolana e poi avanti, sempre a fianco o sotto il fascio di binari, fino a Piazza Zama per raccordarsi con Via Cilicia e via verso la Colombo.
Una nuova circonvallazione che dovrebbe decisamente stappare posticini che un po’ ci riguardano come San Lorenzo, Viale Castrense, Porta Maggiore. Con il risultato di riqualificare vaste zone all’aperto, recuperare ampi fabbricati (la valorizzazione delle caserme di Piazza Zama, soprattutto), sfruttare il sedime ferroviario degli scali ormai sottoutilizzati. E, udite udite, buttare giù la sopraelevata quando ormai sarà inutile e sorpassata dal nuovo tracciato.
Se ne parla da molti anni e piano piano i lavori stanno andando avanti: per ora solo sul tratto Batteria Nomentana \ Verano della Tangenziale, ma il 2010 potrebbe essere l’anno buono per mandare avanti il processo anche oltre. Fino al 28 febbraio il Comune ci chiede di rispondere ad un questionario che trovate qui e che vi invitiamo a compilare e ad inviare via fax o mail perché partecipare non è mai male. Se poi mettete un bel ++ sugli obbiettivi che più ci stanno a cuore è meglio. E se, in più, nelle note, mettete che non volete assolutamente che la sopraelevata venga buttata giù ma bensì vorreste che vi venga realizzato sopra un bel parco lineare con bar, ristoranti, cinema all’aperto e quant’altro, bhe, vi saremo molto grati. Come dire: facciamo massa critica e la sensazione è che ci ascolteranno.
PS. Tutta la documentazione riguardante il progetto urbano in questione è qui, scaricatevela e parliamone…

Share

si parla di: , , , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (9)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Ma a parte quello che dici mi sconvolge il fatto che propabilmente ci sarà un ulteriore tratto di sopraelevata, almeno fino a piazza zama (se non oltre). Ma è assurdo ! Scusami ma non sei sempre stato contrario sll'uso dell'auto e dello smog che causa morti e poi sei felice in un aumento esponenziale !
    Se fosse vero ,Credo sia un buon motivo per tornare a votare sinistra…
    Ecco quello che può combinare una giunta di incompetenti !
    Comunque ora mi leggo il progetto senza pregiudizi (ammesso che sia un progetto).

  2. sessorium says:

    Ehilà, vietatissimo cascare dalle nuvole: il progetto risale a anni e anni fa e destra e sinistra non c'azzeccano alcunché. E poco c'entra anche la giunta: sono provvedimenti contenuti nel Piano Regolatore, di cui ogni bravo commentatore di Degrado Esquilino dovrebbe avere almeno una infarinaturina. Vabbeh.

    Sopraelevate? Ma quali sopraelevate? Lo scenario è quello della Tangenziale Est che a partire dal Verano non gira più verso San Lorenzo ma si affianca al fascio di binari diretti verso il Pigneto, passa nel Vallo Ferroviaio che separa quel bizzarro quartiere, lambisce il mandrione arriva alla Stazione Tiburtina, taglia Ponte Lungo, sfiora Piazza Zama e si annoda a Via Cilicia.

    Ma tutto in sotterranea, niente strade e niente sopraelevate. Contrari all'uso dell'auto si, ma come ben sai soprattutto contrari alla sosta selvaggia, non alle auto in movimento. E questa strada potrebbe aiutare a far stare le auto in movimento per davvero, in una sede stradale idonea e, soprattutto, completamente priva di sosta ai lati.

  3. kenpachi1 says:

    Credo che la questione meriti un po' di chiarimenti.

    La nuova Tangenziale, se così vogliamo chiamarla, non passerà in sotterranea.

    Il vallo ferroviario sarà ricoperto e i treni continueranno a passare in galleria e sopra passeranno le macchine (e anche il tram dalla Casilina verso la Prenestina, se mai la Roma – Giardinetti diventasse tranvia).

    Nel documento si parla anche di migliorare il collegamento tra Ponte Lungo e Stazione Tuscolana: suppongo si tratti della costruzione di un sottopassaggio con tapis roulant, perché si tratta sempre di cinquecento metri di distanza, in salita.

    Per quanto riguarda la sopraelevata, ho visto delle foto della Prenestina prima della costruzione, zona San Luca, e devo dire che si sta meglio senza. Pensavo anch'io al mantenimento della struttura, ma penso proprio che gli abitanti decideranno per toglierla.

  4. Alessandro says:

    Io non credo che RFI lascerà transitare la strada sotto i binari dalle parti di piazza Zama. Semmai si coprirà la trincea e si farà passare sopra (come è stato fatto a Civitavecchia).

    Del resto siamo ancora in attesa delle promesse veltroniane sulla stazione delle ferrovie regionali a piazza Zama…Stendiamo un velo pietoso sulla promessa di creare una biblioteca multimediale gigantesca nella ex caserma di piazza Zama.

    Per quanto riguarda la sopraelevata sono piuttosto d'accordo, anche se ritengo abbastanza pericola l'opera di demolizione per via della vicinanza con altri stabili. Spetterà agli ingegneri vedere il da farsi…

  5. Anonymous says:

    Del resto siamo ancora in attesa delle promesse veltroniane sulla stazione delle ferrovie regionali a piazza Zama.."

    Lì una bella stazione sarebbe veramente l'ideale. Se non ci sarà sopraelevata sarà positivo altrimenti lasciamo stare.
    Chiedo un chiarimento a sessorium cosa intendi per annodarsi a via cilicia ?
    Dove dovrebbe passare ? Se ne sai di più (come sembra) fammi sapere.
    Ciao

  6. Anonymous says:

    Ma il piano regolatore approvato da Veltroni in 5 minuti che rispecchia gli interessi dei palazzinari ?
    Allora cominciamo a pensare al peggio, questi fanno veramente una sopraelevata all'appio…

  7. Anonymous says:

    Attenzione realmente alla sovraelevata, più di dieci anni fa la presentò proprio un esponente dei verdi (guarda un pò). Fare all'epoca una strada sotto terra (era questo lo specchietto per le allodole) risultò troppo costoso ed erano presenti troppi reperti ! Si può scavare sotto il colosseo per la metro e gli interessi economici ma non nei pressi della caffarella e l'appio. Io non ho dubbi, stanno mischiando le carte ma quando le scopriranno sarà una nuova mostruosistà !

  8. Anonymous says:

    Se fosse sottoterra sarebbe ottimo, anche se per me il progetto migliore era quello che usciva per arco di travertino, la parte per via cilicia purtroppo è già tutta bloccata di macchine ed aggiungere ulteriore caos non mi sembra una mossa intelligente .
    E sarebbe ora di fare la fermata del treno a piazza zama (che già qualcuno sta chiedendo).

  9. Anonymous says:

    Ecco perchè dico che l'appio latino deve stare con gli occhi aperti
    http://www.caffarella.it/SitoMario/ixcirco/tangEst.htm

    Nel 1999 Panecaldo (verdi….) passò dal tunnel sotto la ferrovia a una SOPRAELEVATA fino al terzo piano delle vicine case. Leggete pure .

Inserisci un commento



(facoltativo)