Subscribe via RSS Feed

“Ci avete convinti: niente più affissioni abusive”

La cosa potrà, ad alcuni, sembrare questione di terz’ordine. Tanta fatica (staccarli, prendere i recapiti, scrivere agli affissori) per due cartelli abusivi. Eppure non è così. Lo scambio di e-mail che vedete qui sotto è qualcosa di più che formidabile. E’ la prova provata che, in assenza (in totale assenza) di un buon gioverno da parte dell’amministrazione, i cittadini possono indirizzare il corretto andamento del territorio a loro circostante, possono innescare buone pratiche, possono sostituirsi alla cosa pubblica con azioni efficaci e durature. Immaginatevi voi se non fossimo stati nella città più indolente, pigra e cinica dell’occidente. Immaginatevi se di blog come Degrado Esquilino ve ne fossero stati anche solo 10 o 20. A far da sentinelle contro il degrado urbano, a sopperire al totale abbandono da parte delle istituzioni, a innestare virus di qualità urbana nelle azioni e nei processi, a controllare i lavori pubblici. C’è da cambiare completamente il volto alla città nel giro di un semestre.
Una agenzia immobiliare, una tra le tante che utilizzava i pubblici pali come proprietà privata, ha deciso -grazie alla nostra insistenza- di farla finita, di pubblicizzare gli immobili in vendita esclusivamente sul sito e in corrispondenza del palazzo interessato e, inoltre, di fare la raccolta differenziata nelle proprie agenzie. E non è una promessa vaga perché gli intenti solo pubblicati nel sito, in bella evidenza.
Fintanto che ogni quartiere, ogni suburbio, ogni rione e ogni zona non blog come questo, la colpa delle inaudite condizioni in cui versa questa città non potranno essere di nessun altro se non degli cittadini che la abitano. Gli unici cittadini occidentali che vivono nella monnezza senza lamentarsene minimamente e senza fare qualcosa per uscirne.

Gent.mo Comitato di quartiere,Vi scriviamo per informarvi che abbiamo fatto il possibile per eliminare la cartellonistica nel vostro quartiere. Da oggi, area-re intende prendere una strada diversa in fatto di comunicazione commerciale, ed è per questo che abbiamo pubblicato sul nostro sito internet gli impegni che ci assumiamo nei confronti dei cittadini. Grazie per le segnalazioni che ci hanno portato a queste decisioni virtuose. Restiamo a Vostra disposizione per qualsiasi rapporto futuro.
angelo ruvolo
general manager
area real estate \ www.area-re.it

*****************

Caro Angelo,

ti ringraziamo e ci compiacciamo della vostra lettera. Ci rende enormemente orgogliosi aver contribuito a questa vostra saggia decisione. Quello che vi chiediamo, ora, oltre a non insozzare più i pubblici pali, è di farvi parte della battaglia contro il degrado nei confronti dei vostri concorrenti che continuando in questa squallida pratica (siamo gli unici in Europa) tra l’altro facendovi concorrenza sleale.
Vi salutiamo comunicandovi che ci rendiamo disponibili, gratuitamente, a ospitare un banner di AREA-RE che punti alla vostra pagina dedicata agli immobili in vendita all’Esquilino.

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (31)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Chapeau Degrado !

  2. Anonymous says:

    Sessorium raccoglie quanto ha seminato ultimamente, accipicchia che risultati.

  3. Anonymous says:

    Bravo sessorium, il tuo impegno per l'Esquilino è sempre più incisivo.
    So che il tuo blog è molto seguito, al punto che i politici di zona hanno capito che sei una voce importante nel quartiere.
    E' molto bello che un'agenzia immobiliare (Area-Re) abbia capito l'inciviltà delle affissioni abusive, il loro ripensamento di strategia pubblicitaria è segno di un pensiero moderno e rispettoso di Roma.
    ———-
    I blog attivi sul territorio sono sempre di più, con alcuni di loro sto organizzando nuove iniziative per sensibilizzare l'opinione pubblica sul degrado urbano.
    - Les

  4. n@po says:

    Questo è un importante punto di svolta.Oltre a staccare i volantini e gli adesivi abusivi,conviene contattare gli autori delle affissioni e invitarli a rinunciare a questa pratica illecita

  5. kenpachi1 says:

    Caro Degrado, perdona l'OT.

    Penso che anche tu sia al corrente della porcata sulle intercettazioni, e quel che è peggio riguarda anche noi dei blog, con l’obbligo di rettifica.

    Sarebbe bello che i Blog Romani diffondessero la notizia, ognuno con le parole e lo stile che vuole.

    http://kenpachi1.wordpress.com/2009/06/12/intercettazioni-obbligo-di-rettifica-e-liberta-di-opinione/

  6. degradodivarese says:

    anch'io sto facendo lo stesso qui a varese.. e per ora sono riuscito ad ottenere i risultati sperati con due edicole, con alcuni movimenti politici e con altri privati che attaccavano i loro annunci tipo "affitto casa a".., "cerchi lavoro?",ecc.. speriamo di riuscire piano piano a far metter fine a queste brutte abitudini e gesti di cafonaggine tutta italiota !
    manuele mariani

  7. francy says:

    ottimi risultati, ne siamo felici e ti ringraziamo.
    più che mai bisogna proteggere con forza la rete, il solo canale di comunicazione aperto per tutti, libero e potente. volentieri diffondo kenpachi1
    per il parco di via statilia e non solo: sempre disponibile

  8. Anonymous says:

    Scusate, mi dite come vi muovete per reclamare con le agenzie immobiliari?
    Io se ci provo mi rispondono di farmi gli affari miei e nulla caambia.
    Ieri sono stati attaccati su un muro due annunci di Quadrifoglio immobilare. di giorno vi confesso che non o il coraggio di staccarli, ma non voglio neanche che questi lucrino sull'inciviltà (loro e degli acquirenti).
    Mony

  9. sessorium says:

    Come ci muoviamo? Presto detto. Strappiamo tutti i manifesti, ne conserviamo l'indirizzo e-mail e inviamo il testo che trovi qui sotto.

    Art. 663 Vendita, distribuzione o affissione abusiva di scritti o disegni
    Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, vende o distribuisce o mette comunque in circolazione scritti o disegni, senza avere ottenuto l'autorizzazione richiesta dalla legge, è punito con l'arresto fino a un mese.
    Alla stessa pena soggiace chiunque, senza licenza dell'Autorità e senza osservarne le prescrizioni, in luogo pubblico aperto o esposto al pubblico, affigge scritti o disegni, o fa uso di mezzi luminosi o acustici per comunicazioni al pubblico, o comunque colloca iscrizioni o disegni.

    Gentilissimi,

    quello che vi alleghiamo qui sopra -convinti di fare il nostro dovere di Comitato di Quartiere- è l'articolo 663 del Codice Penale italiano. Le vostre affissioni, che definiremo piuttosto afflissioni poiché affliggono la città di Roma contribuendo al suo già lampante degrado, sono una violazione flagrante a questa norma.
    Cosa sarebbe della nostra città se tutte le attività commerciali di compravendita decidessero, d'un tratto, di usare affissioni abusive su pubblici pali o orrendi adesivi su muri, centraline, cassette postali e cassonetti della nettezza urbana? Cosa succederebbe se tutti i commercianti decidessero di comportarsi come voi? La città diventerebbe ancor più brutta di quanto già non è…

    Questa mail, dunque, esclusivamente per richiedervi di provvedere alla eliminazione immediata di tutti gli orpelli che deliberatamente avete affisso in giro per la città. In caso contrario (e in caso di mancata risposta a questa e-mail) vi preannunciamo che saremo costretti a presentare un regolare esposto (consegnando il vostro nome, la vostra ragione sociale, le foto -già scattate- dei vostri abusi ed il vostro recapito) presso la Polizia Municipale per la sanzione amministrativa e presso il comando dei Carabinieri per la sanzione penale di reclusione.

    Naturalmente non si tratta di un 'accanimento' verso di voi, ma di segnalazioni e avvisi che stiamo inviando a moltissime aziende che come la vostra considerano la nostra città un far west dove non è necessario rispettare le normali regole di civile convivenza. Tra cui quella di non imbrattare. Vi invitiamo anzi, a vostra volta, a denunciare chi compie abusi e chi stupra la città per fini privatistici facendo concorrenza abusiva agli operatori onesti e rispettosi.

    Sarete convinti, come noi, che gli annunci di appartamenti in vendita si pubblicano sui giornali specializzati, sui siti web, e si affigge il classico cartello "vendesi" in corrispondenza dello stabile interessato. Ma che NON si riempie il quartiere di cartelli utilizzando come supporto i pubblici pali. Come pensate, ci chiediamo, di vendere appartamenti a prezzi vantaggiosi quando con la vostra stessa attività contribuite a deturpare il quartiere dove gli appartamenti insistono? Quale logica governa questo modo di fare? Nessuno di voi ha mai viaggiato in qualsiasi città straniera vedendo che questa prepotenza non esiste da nessuna altra parte se non da noi?

    In attesa di vostro immediato riscontro, salutiamo cordialmente.
    COMITATO DI QUARTIERE DEGRADO ESQUILINO

  10. Steid says:

    Complimenti! Piccoli gesti di tutti possono davvero cambiare le cose.

  11. Anonymous says:

    Grazie, ma non so se riesco a trovare il coraggio di trovare una mail simile, spacciandomi per rappresentante di un fatiscente comitato di quartiere: sicuri che non si rischia di essere a propria volta denunciati, tipo per minacce, calunnie, ecc.?
    Mi sa che piuttosto stasera faccio una scappata a strappare tutto!
    PS: qualcuno mi sa dire se esiste un comitato di quartiere Prenestino-Centocelle da contattare?
    Mony

  12. sessorium says:

    Ma quale paura. Ma quali denunzie. E' proprio questo essere pavidi che ha consegnato una intera città in mano ai prepotenti. Se i cittadini hanno paura pure della loro stessa ombra, ovvio che le persone di malaffare, piccolo o grande, prendono in mano con facilità le redini della città. La paura ce la deve avere solo chi si comporta male, non chi profonde impegno civico per ripristinare la legalità. Ma robbba da matti.

  13. Anonymous says:

    Mony, io e altri bloggers organizziamo le "passeggiate antidegrado".
    Queste consistono nel ripulire da volantini-annunci-adesivi muri e arredo urbano dei quartieri di Roma.
    Ultimamente abbiamo pulito Via Merulana/Santa Maria Maggiore e Viale Europa.
    In più faremo un meeting nel centro storico, di giorno, in cui toglieremo anche bottiglie vuote e sacchetti abbandonati.
    ————-
    Se vuoi partecipare puoi scrivere a: bymail@alice.it
    -Les

  14. sessorium says:

    Les non si capisce cosa tu aspetti a fare un blog\sito di queste Passeggiate Antidegrado. http://www.passeggiateantidegrado.com, sbrigati senno' te lo fregano. Il format può essere vincente e di gran presa, ma bisogna documentare e mettere a disposizione di tutti quello che facciamo, altrimenti è onanismo puro che non serve a nessuno. Tanto meno alla città…

  15. Anonymous says:

    http://riprendiamociroma.blogspot.com/
    ———
    questo il blog che si occupa al momento delle "passeggiate".
    Con il blogmaster stiamo pensando di svilupparlo ancor di più in tal senso.
    Per il resto, la cosa è in rodaggio ma diventerà sempre più ufficiale, con tanto di comunicati stampa e, forse, un blog a parte.
    -Les

  16. n@po says:

    Sessorium posso utilizzare il testo che hai pubblicato,modificandolo parzialmente?Ultimamente anche le ditte di traslochi utilizzano la pratica delle affissioni abusive.Nel caso di manifesti che pubblicizzano serata in discoteca,come ti muovi?
    @Les dovresti pensare seriamente di comprare un dominio oppure realizzare un blog ad hoc dedicato alla rimozione delle affissioni abusive

  17. Riprendiamoci Roma says:

    Grandioso! Complimenti all'agenzia che ha preso questa scelta, difficile e per questo ancora più apprezzabile, soprattutto in un periodo di crisi del settore come questo. Noi continueremo a defiggere manifesti senza tregua, anzi ben presto le passeggiate antidegrado diventeranno appuntamenti settimanali fissi. Ogni settimana ci dedicheremo alla pulizia di un quartiere della città. Ovviamente i quartieri scelti saranno selezionati (mica possiamo pensare di pulire tutta la città), ma di sicuro ci dedicheremo con particolare forza al centro storico e quartieri limitrofi. Ci muoviamo in gruppi da 2-3 persone e strappiamo tutto quello che incontriamo, senza pietà. Rimuoviamo anche i volantini dai tergicristalli prima che finiscano in terra.

  18. sessorium says:

    Certo che puoi usarlo. Per le discoteche non è un problema specifico della nostra zona, ma molto presente in zone circostanti. Direi che si puo' scrivere qualcosa sulla medesima falsariga e si dovrebbe risolvere. Per che zona ti interessa?

  19. Anonymous says:

    Sessorium, credo che di pavidità con me non puoi prorprio parlare, visto che mi metto a strappare tutto anche in mezzo alla gente che mi osserva terrorizzata/schifata.
    Intendo dire che in questo periodo di coltellata facile (vedi aggressioni a vigili, ad autisti in doppia fila, ecc.), sommato ad una crisi economica generalizzata, rovinare gli affari di chi finora ha lucrato a proprio poiacimento (vedi agenzie immobiliari) non è una cosa da poco!
    Scriverò la mail, magari rivedendone alcune parti, in ogni caso gli annunci glieli ho già strappati!

    Les, ok x le passeggiate, se pensate di passare x prenestino-centocelle, fatemi un fischio.
    Mony

  20. sessorium says:

    E mica mi riferivo a te in particolare, parlavo in generale. E purtroppo, parlando in generale, la cosa è inconfutabile.
    Ad ogni modo non è un discorso sostenibile dire che non si possono andare a combattere delle persone che hanno fino ad oggi lucrato sulla loro condotta illegale. Vorrà dire che da oggi impareranno a guadagnare senza necessariamente trasgredire le leggi e le regole di civile convivenza. Occorre convincersi che le cose possono cambiare. Come hai visto dalla lettera che ci ha mandato AREA-RE, alle volte basta fargli notare come si stanno comportando male per ottenere il risultato. Alle volte ci si comporta male più per abitudine che per reale convinzione…

  21. sessorium says:

    LES parli di sempre più blog sul territorio: quali sarebbero, di grazia?

  22. n@po says:

    In risposta a Sessorium "(…)Per le discoteche non è un problema specifico della nostra zona, ma molto presente in zone circostanti. Direi che si puo' scrivere qualcosa sulla medesima falsariga e si dovrebbe risolvere. Per che zona ti interessa?"

    Io sono residente a San Sebastiano al Vesuvio,un Comune in provincia di Napoli.Qui il problema è abbastanza circoscritto.Ho notato, però,che le maggior parte delle affissioni abusive sono di alcune ditte di traslochi.Le altre pubblicizzano serata in discoteca oppure agenzie di credito

  23. gicci says:

    Anch'io ritengo che i risultati delle "passeggiate" non debbano limitarsi alla temporanea scomparsa dei cartelli, quantunque il solo fatto di rimuoverli con grande naturalezza di fronte a tutti (compresi i rappresentanti di quelle autorità che avrebbero in primis la responsabilità di far rispettare l'art. 663 del codice penale) abbia un grande valore anche come messaggio che si lancia ai cittadini.
    Si potrebbe – ad esempio – compilare una lista con le informazioni che vi sono riportate (nomi, numeri di telefono, etc..) e pubblicarli sul blog delle passaggiate. Dopo di che si provvederebbe ad una comunicazione del tipo di quella che suggerisce Sessorium, pubblicando sul blog anche l'eventuale risposta degli imbrattatori.
    Se di tutto ciò si riuscisse a far parlare i media potrebbero arrivare altre letterine di scuse come quelle di area-re.

    gicci

  24. Riprendiamoci Roma says:

    E' un'ottima idea… facciamolo! Chi si occupa di aprire il blog?

  25. Anonymous says:

    Le Agenzie Immobiliari devono avere interesse a mantenere decoroso il loro prodotto. Brava l'agenzia area-re che ha capito in anticipo.

  26. In the wished-for clothes are probably [url=http://www.gucciukhandbags.net/]Gucci Handbags[/url] offered with EuroHandbag. This is the one-stop retailer extraordinary . exceptional one selling the boat well-renowned brand name names for instance Gucci, Hermes, Prada, right before bed .. Gucci affordable handbags are amongst the top grade devices you can get today. It is advisable receive for a collector. Prada hand bags may be upscale and stylish. Keep in mind this vast majority does match whichever notice to the customers for doing this can be found however forms. It is supplied by respectable [url=http://www.gucciukhandbags.net/]Gucci Bags UK[/url] artificial leather, jean material, velvet, not to mention coat you won’t prolonged and consequently valid. There are plenty of types of Gucci such as shoes offered at EuroHandbag. EuroHandbag has been a Cyprus firm equipped with facility of top quality artificial leather products and services, leatherette objects, collectively with a [url=http://www.gucciukhandbags.net/] http://www.gucciukhandbags.net/ [/url] distributor amongst synthetic leather boats parts.
    0401

  27. Collustotly says:

    [url=http://leapfrog.rv.ua]??????? ??? ??????????
    [/url]

  28. hupePrara says:

    [url=http://acqualab.it/Gestione/img/ ]???? ??? [/url]

  29. Georgiamve says:

    mickey boots remote control robot movie planter boxes petroleum market jobs work from home female pleasure girmi pc53 steam cooker foo fighters celtic claddagh rings godzilla’s revenge [url=http://www.mcmbagsjpbest.com/]MCM ????[/url]
    leather flight jacket powerdesk pro primaflowers scavengers in the rainforest rechargeable batteries aa pressario 2200 cat 3 wire Global Logistics grow lilies salvaged [url=http://www.montblancjpoutlet.com/]????? ??[/url]
    leather cleaners parish councils marywood university psilocybin mushroom qmark heater wedding style denon 101 sale by owner home seagate tape drive software digital camera underwater case [url=http://www.cheapguccijpsale.com/]??? ???[/url]
    pass the dutch inside lightwave u s college shn white snowboarding segmented worm

  30. I think this is one of the most vital info for me. And i am glad reading your article. But want to remark on some general things, The site style is perfect, the articles is really excellent : D. Good job, cheers

  31. Marco says:

    Cioè tutta ‘sta rottura de cazzo pè dù manifesti???

    Forse non l’hai capito che ve stiamo ad occupà er quartiere, ce lo pigliamo noi, con gli amministratori DI MERDA e le forze dell’ordine che vi ritrovate

    Continua a giocare co’ i manifesti

Inserisci un commento



(facoltativo)