Subscribe via RSS Feed

Wonder s’è desto?

Quando capitanava il III Municipio e trasformava una delle zone più caotiche della città in un territorio di stampo europeo (semplicemente rifacendo i marciapiedi come cristo comanda!), qualcuno lo definiva Wonder Corsetti. Anche per la capacità di scucire quattrini per il suo municipio all’amministrazione comunale allora saldamente in mano dell’amico Veltroni. Un buon governo evidente (fatevi una passeggiata attorno a Piazza Bologna, Piazza delle Province o San Lorenzo) che gli valse la candidatura a minisindaco del I Municipio. E la musica cambiò. Poco attivismo, probabilmente pochi soldi, feeling inesistente -come biasimarlo- con l’amministrazione centrale nel frattempo passata all’Ultimo Cittadino.
Ebbene non vogliamo peccar di ottimismo, ma negli ultimi giorni ci pare di notare una inedita vivacità nelle dichiarazioni del nostro Orlando che pare finalmente tornato furioso come si deve. E’ di ieri l’altro la dichiarazione di volere intervenire (subito con i vigili, in futuro con le telecamere) su tutte le isole pedonali del centro, affinché la piantino di essere semplicemente parking aggratis per prepotenti. Ed è di ieri un organico progetto per Monti-Celio presentato in una conferenza pubblica durante la quale Orlando Corsetti avrebbe dichiarato alcune cose: la ztl di Monti dismetterà il patetico orario di chiusura delle 23 (che senso ha chiudere quando tutti sono già entrati?) tornando alle 21; la zona protetta verrà allargata al Celio; si creeranno delle zone 30 all’ora e, udite udite, sono arrivati dal VII Dipartimento i soldi per installare le telecamere alla ztl merci dell’Esquilino. Si, si, avete letto bene. Maggiori informazioni? Le chiediamo ai nostri referenti in Municipio poiché di più non sappiamo: Tozzi, Cicconi, Caratelli, cosa ne sapete? Riuscite a illustrarci cosa si sta muovendo realmente da quel punto di vista? Le dichiarazioni del presidente sono campate in aria o hanno un riscontro ufficiale?

Share

si parla di: , , , , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (36)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Quoto LES, questo blog è diventato uno dei più faziosi. Alemanno è colpevole di tutto, riconduci anche i peggiri delitti alla ztl ! Corsetti ? ehm basta una dichiarazione ai giornali per diventare un grande ! Eviterò di partecipare in futuro perchè credo che sia giusto che ve la cantiate da soli….

    Mi dispiace solo che anche una persona seria come Mollicone si sia lasciato abbindolare !

  2. sessorium says:

    Curioso parlare di faziosità quando i post sotto a questo sono nell’ordine: uno a favore dell’amministrazione comunale (Bordoni); uno contro i candidati alle europee che fanno affissioni abusive (tutti); uno contro il sindaco; uno contro i consiglieri municipali della sinistra…
    Forse saremo anche faziosi, ma contro o a favore di chi?

  3. Anonymous says:

    Beh più che altro il post sottolinea che dopo mesi e mesi di letargo, Corsetti ha finalmente dato un segno di vita. Adesso però dopo le chiacchiere si passi ai fatti: a Corse’ datte ‘na mossa!!!

  4. Anonymous says:

    ho letto anche io la notizia dell’installazione delle telecamere all’Esquilino per debellare il parcheggio abusivo.
    Bella notizia, non c’è che dire.

    io qui continuo a scrivere, sebbene non condivida il tono e molti giudizi di sessorium, questo blog è un presidio importante sul territorio.
    L’amicizia di sessorium con dei politici che si occupano dell’Esquilino gli permette di segnalare quello che non va nelle strade e questo è importante.
    In più, quando non scade nell’aggressivo, certe critiche ironiche di sessorium sono esilaranti e allo stesso tempo vanno dritte al problema.

    ora che ho fatto la disamina del tuo blog, sessorium, rinnovo la proposta di fare una passeggiata anti-degrado nelle prossime settimane.
    Gicci, anche tu sei invitato e ovviamente l’idea è che ci siano molte persone.
    Così rendiamo più belle le strade e organizziamo altre azioni pacifiche per dimostrare che ci sono i romani che tengono pulita la città.
    Quindi:
    se volete partecipare ditemelo, io chiedo anche negli altri blog anti-degrado e poi organizziamo per un giorno in cui siamo tutti liberi.
    - Les

  5. sessorium says:

    Magguardateunpò questi lettori… E io di quali politici sarei amico, sentiamo, sentiamo?

  6. Anonymous says:

    dai, ho letto che avevi parlato con qualcuno al municipio dell’Esquilino, con la tua associazione, così mi ricordo. Comunque, è importante che ci si occupi dei singoli quartieri e tu lo fai, sessorium.
    Ma insomma, saresti dei nostri per una delle “passeggiate”? – Les

  7. sessorium says:

    Sono contento che su questo blog nascano spontaneamente delle organizzazioni per partire con delle ronde anti-degrado. E anzi vi chiedo di documentare il lavoro che fate perché potrebbe essere oggetto di uno dei nostri post. Tuttavia a me piace, queste cose, farle da solo con il mio taglierino e le mie manine. Ecco perché per ora fatico a unirmi in spedizione. Ma avete tutto il mio incoraggiamento.

  8. Anonymous says:

    perfetto, rispettabilissimo.
    Anche io la penso come te.
    Solo che il degrado è troppo e il tempo stringe.
    Mi sono stufato di vergognarmi della mia città con i turisti.
    Perciò sto tentando di organizzare delle azioni pacifiche per far parlare del degrado urbano di Roma.
    Il mio sogno è una campagna mediatica fatta da giornali e tv locali e nazionali, con il nostro aiuto.
    Visto che la maggioranza di politici, cittadini e intellettuali sembra non accorgersi di un fatto enorme come il degrado urbano, voglio provare a innescare una riflessione io.
    Il primo passo è stato un servizio sul TG2, nei prossimi giorni scriverò al TGR e al Messaggero per proporgli una campagna mirata e continuativa sul problema.
    Ti aggiorno sulle novità, nel frattempo se gli avventori di questo blog vogliono partecipare al mio progetto, sono benvenuti.
    - Les

  9. Anonymous says:

    Gentilmente postereste un link con le parole integrali di Corsetti? Thank you!

  10. stefano says:

    Allora facciamo un pò d’ordine. Ho un ottimo rapporto con il Blog e sessorium lo sa, quindi il mio intervento vuole essere un ulteriore contributo che miri però a fare un pò di chiarezza ed a riportare un pò di cose al loro posto.
    1. Corsetti annuncia la ztl a monti sapendo bene che tale richiesta fu fatta da tanti anni e la precedente amministrazione comunale non la realizzò. Ieri in piazza si vende una cosa dove lui non ha nessuna competenza ma con l’evidente intento di gettare fumo negli occhi dei cittadini e finire magari con un articolo sui giornali. Lui è il Presidente del I Municipio in tale caso può giustamente proporre una cosa che deve realizzare il Comune. Prima però la precedente giunta non la realizzò.
    2. Stesso discorso sulla ztl merci. La precedente amministrazione è vero che la istituì (c’è da dire cmq che fu An con i comitati che fecero la campagna sul territorio) ma non la realizzò. Ora è questa giunta di centrodestra Alemanno che nella persona del suo Assessore la sta realizzando (a proposito Marchi quando sbaglia sono il primo ad ammetterlo ma oggi è lui, su spinta di Mollicone Gasperini Tozzi e Caratelli l’artefice di tale attuazione quindi siamo tutti Wonder anche noi… e datecela un soddisfazione!!).
    3. Il concerto del 1 Maggio sebbene sia stato ancora autorizzato nella Piazza e nel nostro programma di spostarlo. Al contrario la maggioranza di Corsetti si batte alla morte per farlo rimananere li. E’ ancora Wonder?
    4. Parco di Via Statilia. E’ stato completamente finanziato con ben € 700.000,00 ed entro l’anno si redigerà (con il contributo del blog si intende)il progetto definitivo e si andrà in gara. Chi è ora Wonder? Ve lo dico io..chi si è battuto per tale progetto e nell’ordine sono: Mollicone, Tozzi, Gasperini e compagni.(i nuovi supereroi? boh vedete voi)
    5. Gli affittacamere li stiamo facendo chiudere noi mentre il centrosinistra li faceva solo aprire infischiandosene del fenomeno.

    Tutto perfetto? Tutto in ordine?
    Non credo proprio, ho l’umiltà per dire che la strada da fare è ancora molta, aspettiamo Marchi per le strisce bianche riservate ai residenti come promesso, e che partano i lavori di riqualificazione dei giardini di Piazza Vittorio e Dante. Il colle oppio è stato ripulito dalle scritte nel fontanone grazie al mio intervento ma fa ancora pena lo spettacolo del suo degrado.
    Ci tocca lavorare ed il blog ci aiuta in questo ma ogni tanto ditecelo anche un pò a noi che siamo Wonder che ci darebbe un pò più di fiducia per proseguire sulla strada della riqualificazione del Rione anche perchè sta situazione l’abbiamo ereditata dopo quasi 20 anni di immobilismo o quasi.
    Grazie Sessorium
    Stefano Tozzi

  11. sessorium says:

    Suvvia Tozzi, se per una volta -dopo un anno che lo pizzichiamo- diciamo bene di Corsetti, non muore nessuno…
    (grazie per il tuo contributo)

  12. sessorium says:

    Su una cosa però, se non vado errato, ti debbo correggere. La ztl chiusa a partire dalle 21 era roba di Veltroni, Alemanno l’ha fatta chiudere alle 23.
    Il fatto, in generale, caro Stefano, è che voi (tu, Gasperini, Mollicone salvo alcuni scivoloni!!!) siete personcine ragionevoli, di buonissima volontà e puntate ad una amministrazione della cosa pubblica che sia di qualità. Però purtroppo avete poi sopra di voi (speriamo che i ruoli si ribaltino presto) personaggi come Marchi (che smantella le corsie preferenziali facendo tornare la doppia fila su Via Principe Eugenio o via Napoleone III ad esempio; che fa entrare in ztl le oscene e pericolosissime microcar; che smantella le strisce blu) e come Bordoni (che considera uno stimolo all’economia fare entrare le macchine in ztl fino alle 23 rendendo il centro un luogo da cui scappare via).

    Più volte su queste colonne sia tu che Gasperini avete sfilato sottoforma di super-eroi, non puoi dire di no. Con Mollicone abbiamo ancora dei conti aperti, ma siamo sempre disposti a fare pace :)

    Il dato politico è che voi potete fare tutte le cose più azzeccate per il Centro Storico e per l’Esquilino, ma se poi siete nello stesso partito di chi smantella le preferenziali, sminchia le ztl e colora di bianco le strisce blu con le conseguenze che sappiamo, bhe, è un bel cortocircuito a vostro svantaggio.

    Ad ogni modo qui, per esempio, pure se tu sei dello stesso partito di Marchi, abbiamo sempre detto che tu sei bravo e Marchi è una sciagura. Di questa terzietà ci prendiamo il merito.
    Allo stesso modo se Corsetti se ne esce con il problema della ztl e dell’isola pedonale io non ho difficoltà a sperare che ritorni il Wonder di un tempo…

    Gesù, ho scritto troppo…

  13. stefano says:

    Grazie Sessorium per la stima che è ricambiata. Ma te l’ho detto tante volte Tozzi, Mollicone lo stesso Gasperini hanno una linea politica sul centro storico un pò eretica ma come i tanti considerati eretici nella storia magari il tempo ci darà ragione. Per le isole pedonali con le telecamere c’è solo un problema, non ci sono i soldi, corsetti lo sa e fa finta di non saperlo.
    Comunque basta qui.
    VI ANNUNCIO COMUNQUE CHE E’ STATO ISTITUITO DAL COMUNE SU SPINTA MIA DI MOLLICONE E DI GASPERINI IL LABORATORIO ESQUILINO UN TAVOLO ISTITUZIONALE NEL QUALE CI SI POTRA’ CONFRONTARE SUI PROBLEMI DEL RIONE. Aspetto un articolo in tal senso.
    Cordialmente
    Stefano Tozzi

  14. Anonymous says:

    La richiesta del link con le parole integrali di Corsetti era così esagerata, visto che è stata ignorata?

  15. Anonymous says:

    tutto questo auto incensamento della giunta alemanno attraverso l’opposizone del centro destra del municipio francamente mi pare un po stucchevole, ricapitoliamo
    nel bilancio 2009 non c’è una lira per nessuna opera di riqualificazione
    la situazione del traffico e dei parcheggi è tragica e ora dopo che avverrà la chiusura della parte alta di E.Filiberto per i lavori della metro il caos sarà totale, la famosa ztl merci sempre annunciata è di la da venire
    lo stato dei giardini di .Piazza Vittorio, Piazza Dante e S.Croce è disastroso concerto o no
    la tanto sbandierata delibera sul commercio di fatto riautorizza gli show room e da la possiblità di aprire attività di somministrazione anche dove era vietato, i portici di piazza Vittorio versano in un degrado spaventoso a causa delle affissioni abusive e delle scritte mai rimosse dall’Ufficio Decoro Urbano, la pulizia delle strade e lo stato dei cassonnetti sono al limite della sicurezza sanitaria, tutto questo è sotto gli occhi di tutti e quindi sarebbe meglio fare meno proclami trionfalistici e dare un segno di svolta reale da parte della giunta comunale, quindi le chiacchiere stanno a zero senza fondi non fa nulla e i soldi non ci sono sono stati stanziati milioni per il Tridente e o euro per l’Esquilino
    Letizia Cicconi
    P.S. Dimenticavo grazie all’assessore al commercio sono tornate le bancarelle sotto i Portici….

  16. barney says:

    LES, considerami abile e arruolato.

  17. gicci says:

    Ribadisco la mia disponibilità. Colgo anche l’occasione per ribadire che le “passeggiate” o qualsiasi altra iniziativa dovrebbero essere organizzate in modo da raggiungere la necessaria massa critica in termini di attenzione dell’opinione pubblica. Da soli, a colpi di taglierino, possiamo senz’altro fare qualcosa contro il degrado (e meno male che qualcuno lo fa !). Ma purtroppo non abbastanza.
    Per questo bisogna cercare di scuotere l’amministrazione, per farle superare la propria inerzia e – almeno dove sembrano esserci – le complicità con tutti quelli che dal degrado traggono un preciso vantaggio (è una lunga lista…).

    gicci

  18. Anonymous says:

    Grandi barney e gicci!
    Mi fa piacere che vogliate partecipare, devo aspettare qualche giorno per contare le adesioni e poi organizziamo via mail.
    Gicci, sono pienamente d’accordo con te che le nostre iniziative hanno bisogno di visibilità, mi sto impegnando per questo.
    Ho appena scritto una lettera al Messaggero, ho proposto loro una campagna sul degrado di Roma, spero rispondano positivamente.
    Ora scriverò anche al TGR e poi ad altri quotidiani che voglio convincere della bontà della nostra proposta.
    Un’inchiesta seria sul degrado urbano in tutte le sue forme, da condurre in modo aperto, intelligente, bipartisan, senza moralismi né presunzione.
    Il mio intento è convincere i romani di buona volontà che la nostra città merita di meglio.
    - Les

  19. Anonymous says:

    “Grandi barney e gicci!
    Mi fa piacere che vogliate partecipare, devo aspettare qualche giorno per contare le adesioni e poi organizziamo via mail.
    Gicci, sono pienamente d’accordo con te che le nostre iniziative hanno bisogno di visibilità, mi sto impegnando per questo.
    Ho appena scritto una lettera al Messaggero, ho proposto loro una campagna sul degrado di Roma, spero rispondano positivamente.
    Ora scriverò anche al TGR e poi ad altri quotidiani”

    A dir la verità, preferisco le azioni alla sessorium. la visibilità può portare anche effetti negativi come azioni dovute alla pubblicità (non voglio fare polemiche su PD o PDL, su Alemanno o Veltroni…ma credetemi vedere Corsetti che dipingeva di blu le strisce credo sia stata una delle azioni più ridicole della storia recente – del resto se ne è occupato tempo fa anche sessorium-).

    Avete visto le iene ? parlavano di manifesti politici abusivi.

  20. Anonymous says:

    d’accordo con l’anonimo, ma c’è visibilità e visibilità. un presidente di municipio che dipinge strisce blu illegali è ridicolo, un gruppo di cittadini che manifesta pulendo una strada o un parco è una cosa oggettivamente molto diversa.

  21. Anonymous says:

    anonimo, il coinvolgimento dei media serve non per fare “Cheese!” davanti alle telecamere.
    Serve per mandare in onda le immagini del degrado.
    Io non voglio visibilità negativa, voglio visibilità positiva.
    Bisogna coinvolgere tv e giornali sull’immagine dell’Italia nel mondo, non sulle beghe di quartiere. – Les

  22. sessorium says:

    Giovanotti, non vi cacciate nei pasticci e soprattutto riprendete (o fotografate) le vostre azioni. Pane per i denti dei nostri post…

  23. 9 Gennaio 1900 says:

    @Cicconi:
    Cara Letizia, può spiegare meglio questo concetto “la tanto sbandierata delibera sul commercio di fatto riautorizza gli show room e da la possiblità di aprire attività di somministrazione anche dove era vietato”?
    Io ho criticato la nuova delibera (credo che così come è serva a poco…) e sinceramente mi sfugge quanto lei afferma…

  24. Anonymous says:

    A me invece il discorso del consigliere Cicconi, può stare anche bene. Mi piacerebbe sapere perchè non denunciava sotto la giunta di Veltroni le preferenze accordate al tridente….

    Poi per quanto riguarda gli ambulanti a piazza vittorio , non so se è più degradante una bancarella o un’edicola (ma si sa, ognuno pensa ai propri interessi)………

  25. Anonymous says:

    ho sempre per coerenza detto le stesse cose e circa la delibera mi riferisco al fatto che non sono state reintrodotte le norme che vietavano l’apertura di nuovi show -room, circa gli ambulanti poi ieri abbiamo fatto la conferenza di servizio in Municipio e l’Assessore al Commercio del comune Bordoni non ha mandato i suoi impedendoci di fatto di prendere qualsiasi decisione un saluto Letizia Cicconi

  26. sessorium says:

    Cara Letizia,

    forse sarebbe opportuno indagare un attimo a chi ci sia dietro alle concessioni di queste bancarelle. Perché visto l’atteggiamento dell’amministrazione non mi sorprenderei di scoprire che i titolari di queste favela (poco) ambulanti siano una tristemente nota famiglia di zingari abruzzesi nota per essersi impossessata di Roma da tredicine e tredicine di anni. Gli unici abbruzzesi che avremmo visto bene finire sotto le macerie di un terremoto.

  27. 9 Gennaio 1900 says:

    Salve Letizia, premetto che la richiesta di chiarimento non è assolutamente polemica. Nella delibera in questione è stato ribadito il divieto di commercio all’ingrosso con e SENZA deposito merci (divieto che vale sia per i nuovi che i vecchi esercizi commerciali!) ed il divieto di nuove aperture al dettaglio per altri generi commerciali (tra cui abbigliamento). Uno showroom è di fatto una attività all’ingrosso senza deposito merci o sbaglio? Comunque nella delibera comunale 36 del 2006, art. 10 si legge che “Nei Tessuti T1, T2, T3, T4, T5 ovunque localizzati e T6 localizzati all’interno del
    Municipio Roma I … dovranno essere inibiti gli effetti
    delle relative comunicazioni o dichiarazioni di inizio attività e rigettate domande di
    autorizzazione o nulla-osta aventi ad oggetto:
    a) commercio all’ingrosso con o senza deposito merci e show room adibiti
    all’esposizione e vendita tranne nelle strade del rione S. Angelo di cui allegato A;
    b) depositi e magazzini non funzionalmente collegati con esercizi al dettaglio
    esistenti in zona;”.
    Pertanto io credo che, seppur parzialmente, gli strumenti per ridimensionare il problema del commercio nel rione ci siano ma che nessuno si preoccupa di applicare le sanzioni previste!
    Infine, mi può spiegare cosa intende quando afferma che si possono “aprire attività di somministrazione anche dove era vietato”? Primo perchè avendo letto la delibera, questa cosa mi è sfuggita e secondo perchè sinceramente questa possibilità non la vedrei assolutamente come un male ma anzi come un possibile strumento per portare gente nel quartiere e riqualificarlo: avere dei bei ristoranti, bar con tavolini all’aperto, … è un po’ il rovescio della teoria dei vetri rotti di cui parla sessorium.

  28. stefano says:

    Ringrazio l’ultimo intervento perchè mi evita di continuare a difendere la delibera su presupposti falsi. Infatti il fenomeno delle aperture degli show room non si è affatto intensificato anzi tutto il commercio cinese con la delibera ha avuto un ridimensionamento. La Cicconi ha diverse volte denunciato l’attuale fenomeno dell’apertura dei negozi di parrucchiere. Tali negozi sono artigiani e se i cinesi per continuare ad aprire ricorrono a tale stratagemma vuol dire che la delibera ha posto un freno perlomeno nei negozi di abbigliamento. Anzi a detta di tutti cominciamo a vedere dei timidi cambiamenti (tipo negozi che si riqualificano ecc.)
    Detto ciò vorrei ricordare che lo strumento noi l’abbiamo fornito ora è il Municipio che deve fare rispettare le norme (il commercio è competenza del Municipio). Non vorrei che si continuasse invece a non fare nulla e poi incolpare chi le colpe del degrado non le ha. D’altronde il Cielo Sopra l’Esquilino ha ospitato nei suoi locali venerdì scorso un convegno del PD in cui si sbandierava il modello esquilino come modello di integrazione. Non lo so fate un pò voi….

  29. 9 Gennaio 1900 says:

    Dunque Stefano, visto che ne ha parlato vorrei portare all’attenzione di questo blog ANCHE l’argomento parrucchieri ed estetisti.
    Dunque, se vi va di dare un’occhiata alla documentazione disponibile presso il sito della camera di commercio di Roma (qui), vi sarà evidente come sia DIFFICILE ottenere le qualifiche necessarie per esercitare questo tipo di professioni. Per brevità: aver frequentato corsi biennali autorizzati + 1 anno di praticantato oppure aver esercitato per un certo numero di anni in maniera documentabile la professione in qualità di dipendente oppure avere un titolo riconosciuto da organi ministeriali italiani se conseguito all’estero, etc etc…
    Ora chiedo, al di la del discorso delle imprese artigiane: quanti di questi negozi/dipendenti/imprenditori sono in regola dal solo punto di vista della qualifica professionale? Quanti prestanome sono impiegati per esercitare queste attività? Qualcuno lo ha mai verificato?
    Madddaaaiiiii ma che si vadano a fare i controlli, poi vediamo quanti ne rimangono aperti!!!!!

  30. stefano says:

    Appunto i controlli. I controlli LI DEVE FARE IL MUNICIPIO!!! Quindi va benissimo l’ultimo intervento ma cominciamo ad individuare coloro che devono controllare…IL MUNICIPIO!!! Comunque visto che non ci sottraiamo alle nostre responsabilità Venderdì verrà annunciato il Laboratorio Esquilino nel quale tutti sono invitati a partecipare. Così parleremo anche dei parrucchieri e dei controlli.
    Stefano

  31. 9 Gennaio 1900 says:

    Si Stefano, li deve fare il Municipio e non ci sono dubbi. Mi risulta solo un po’ antipatico il concetto del “non è di mia competenza”… insomma qui c’è bisogno di attivismo e chiunque sia che abbia il ruolo istituzionale per entrare in un negozio e chiedere che stanno facendo, lo faccia e basta!
    Comunque ben venga la sua presa in carico di responsabilità, me ne complimento ed attendo con ansia il Laboratorio Esquilino!

  32. Anonymous says:

    Putroppo mi occorre sempre precisare, che abbiamo anche chiesto un parere all’Avvocatura su alcune lacune presenti nella delibera e che quindi stiamo aspettando chiarimenti anche se gli uffici ci danno già questo tipo d’informazioni relativo sia agli show-room che sono cosa diversa dal negozio all’ingrosso, sia relativamente al fenomeno artigiano. Quindi io non dico falsità ma rilevo fatti.Circa il livello d’integrazione raggiunto nel quartiere lo ritengo abbastanza buono anche per il grande lavoro fatto dalle scuole e da tante associazioni impengate nel sociale, abbiamo persino appreso che i cinesi hanno effettuato una raccolta fondi per l’Abbruzzo consegnata direttamente nelle mani del Sindaco, certo non nascondo i problemi e le crIticità che ancora persistono e sulle quali bisogna continuare a lavorare attraverso seri processi di mediuazione ed integrazione sociale perchè checche ne dica il cavaliere siamo e saremo una società multietnica .
    Letizia Cicconi
    P.S. trovo orrende le aiuole di Porta Maggiore ma chi è il genio che le progettate?

  33. Anonymous says:

    Più che vi leggo e piùche capisco perchè sono soddisfatto di Alemanno !
    Ora il problema sono le aiuole..
    Visto che è in vena di parlare, cosa ci dice del concertone..???

  34. 9 Gennaio 1900 says:

    vabbè ci rinuncio…

  35. Anonymous says:

    Come disse Veltroni dopo qualche mese di leader dell’opposizione… ;-)

  36. Anonymous says:

    “Circa il livello d’integrazione raggiunto nel quartiere lo ritengo abbastanza buono…”

    Voi queste cose le dovete dire sotto elezioni ! Buono ? si buono per i cinesi che dopo aver trasformato l’esquilino in chinatown e fatto diventato il cinese lingue ufficiale (vedi le insegne) cominciano ad attaccare gli altri quartieri (testaccio e appio latino) !
    I virus attaccano un organismo , lo distruggono e poi ne cercano un altro per insediarsi . sto parlando dei virus…

Inserisci un commento



(facoltativo)