Subscribe via RSS Feed

Il Governo punta sul nucleare. Primi reattori all’Esquilino





Pensavate che le centrali nucleari, pallino di Berlusconi e del ministro dell’industria Scajola, fossero di là da venire? Poveri illusi! I reattori sono tra noi, di già da qualche giorno. Basta andare, ad esempio, nella parte disgraziata di Viale Manzoni, il tratto da Via di Porta Maggiore e Via Giolitti. La parte dove ci sono quei ristorantacci buoni solo a generare doppie file insostenibili per il traffico e l’estetica della strada. Ebbene proprio loro, i ristoranti, sono le teste di ponte per il ritorno del Nucleare in Italia dopo il famoso referendum. Le turbine per la fusione dell’atomo devono essere nascoste nelle cucine, e i comignoli -pare, udite udite, con il consenso dei condomini- sono stati abusivissimamente montati sulle facciate dei bei palazzi nati dalle gloriose lottizzazioni del cardinal De Merode. Ed ecco il risultato, signori. Attenti a cosa ordinate…

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (5)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    tutto abusivo! con il merulana cafè il condominio del civico 137 non respira più… inutili le denunce. hanno sistemato un cannone abusivo nel cortile interno… non possiamo + aprire le finestre per favorire il ricambio d’aria

  2. Anonymous says:

    tutto abusivo anche li ma con condomini d'accordo hanno ricevuto qualche spicciolo per la manutenzione dell'ascensore, fate anche una foto a via p.pe eugenio angolo via BIXIO sopra ristorante cinese sono apparsi 4 dico 4 condizionatori per un appartamento pensiamo b&b

  3. Anonymous says:

    Al limite dell’esasperazione.
    Una, una che vada bene??!!
    continuano tranquillamente a fare i loro porci comodi alla ffaccia nostra, noi sommersi da tasse da pagare e non sia mai una cosa del genere che veniavo subito multati e condannati.
    Proprio ieri, erano le 17.00 circa e faceva caldo, beh! non si respirava sembrava di stare in un vespasiano e quaesto si mescolava con i vari “odori”. perchè ora tra la gente di colore c’è una nuova moda… fare pipi ovonque, visto con i miei occhi, e non c’è un’orario e non c’è gente che tenga, gli scappa!!!!
    scusate ma che male abbiamo fatto per meritarci tutto questo??? perchè hanno scelto proprio il nostro rione? perchè tutti qui perchè ammassati come animali??
    perchè non possiamo più vivere il nostro quartiere, perchè ci costringono a scappare?? perchè non gli fanno rispettare le leggi??.
    perchè devo vivere da emerginato a casa MIA?
    Io non sono nessuno, pago le tasse e rispetto le leggi, dovrei essere tutelato, pago anche l’aria che respiro…. e mi hanno tolto anche quella.

  4. 9 Gennaio 1900 says:

    Questo avveniva per i vincoli molto rigidi sulla dotazione delle canne fumarie per gli esercizi di ristorazione ma nel Regolamento regionale 19 gennaio 2009, n. 1 si legge “… Gli esercizi …possono utilizzare, in alternativa alle canne fumarie, altri strumenti o apparati tecnologici aspiranti e/o filtranti per lo smaltimento dei fumi, la cui idoneità è accertata secondo la normativa vigente in materia. …” (art. 12 comma 2). Tali scempi quindi dovrebbero tendere a scomparire. Nello stesso regolamento, visto che siamo in tema, si legge (art. 13): “Il Comune di Roma, ai sensi dell’articolo 5, comma 3, della legge, può determinare criteri e utilizzare indici o parametri anche in deroga agli indirizzi regionali…” che è la circostanza limitativa al numero di autorizzazioni di cui si parlava qualche gg fa e che (art. 15): “… i comuni sono tenuti ad adeguare i propri regolamenti alle norme contenute nel presente regolamento entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore dello stesso. …”. Mi pare di avervi già detto che a quanto pubblicato sul sito del comune di Roma, l’ultimo regolamento risale al 2004…

    Tra l’altro è di questi gg una sentenza molto interessante del Consiglio di Stato in materia di programmazione numerica dei pubblici esercizi che sembrerebbe voler mettere fine alle logiche lobbistiche in antitesi con i principi di liberalizzazione…

  5. Anonymous says:

    Santoro sta mostrando lo scempio edilizio di milano…ora ho capito perchè ti piace la Moratti, dopotutto rimpiangi i progetti veltroniani !

Inserisci un commento



(facoltativo)