Subscribe via RSS Feed

Loro possono…

Non senza rischiare qualcosa la troupe di Degrado Esquilino si è piazzata davanti al palazzo okkupato di Via Carlo Felice (con annesso e ahinoi connesso centro sociale Sans Papier ai piedi) per documentare lo stato di inaudito degrado che, artatamente, viene indotto di fronte al palazzo di proprietà della Banca d’Italia.
Pare proprio, infatti, che gli occupanti si divertano a marcare il loro territorio nel segno della monnezza che viene sistematicamente sversata al di fuori dei cassonetti. Giusto per il gusto di dire “qui ci siamo noi”, giusto per far capire chi comanda, giusto per sottolineare quanto loro siano ingovernabili, irriducibili e tutto quanto il resto.
Cosa penseranno i tanti elettori dell’Esquilino che hanno votato Alemanno per vedere scomparire queste assurdità ingiustificabili e invece si ritrovano il Rione zeppo di occupazioni ai quattro capi? Quanto agli occupanti (non ci parlate di povera gente, di grazia, ché la povera gente è quella cui tocca pagarlo davvero l’affitto, magari rinunziando a cenare, non quella che l’affitto lo scrocca e con lui la luce, l’acqua, il gas e la tariffa rifiuti…), quanto agli occupanti, dicevamo, perché aggiungere alla prepotenza di una usurpazione di proprietà privata, anche una riduzione a favela del suolo pubblico? Cui prodest…?

Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (19)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Anche qui verrebbe da dire.. perchè non fanno niente?? casa c’è sotto?? ricordo che in via enrico cialdini hanno fatto sgombrare famiglie perchè occupavano senza titolo ma pagavano l’affitto, eppure si sono ritrovati in mezzo alla strada.. ovviamente ci sono liste infinite di gente che aspetta casa ed è giusto ma ci sono altrettanti appartamenti vuoti che ancora non affitto neanche a quelli in lista.. mi viene da pensare che come al solito facciamo schifo e non è questione di chi c’è come sindaco perchè prima era uguale.. ho sbaglio??
    però.. abbiamo tantissimi problemi causati dal comune di roma a danno di tutti noi partendo dalla pulizia , dal rifacimento dei marciapiedi, dai negozianti cinesi che non sono in regola al catasto.. tante altre cose.. ora della banca d’italia…domanda?? cosa ci frega?? mettessero una telecamera per vedere chi è che butta e poi multassero il colpevole. perchè può essere chiunque a buttare li magari qualcuno che non abita proprio li.. insomma non è detto che siano proprio loro.

  2. sessorium says:

    Già, prima era uguale. Ma prima il sindaco era sorretto da una maggioranza con dentro comunisti e staliniani, insomma con dentro le forze politiche che sostengono e spalleggiano il degrado. Oggi invece il sindaco è sorretto da forze che sostengono e spalleggiano l’ordine e la pulizia. Solo a parole però… E poi la Banca d’Italia cosa dice? Come mai si fa pagare da tutti gli inquilini dei palazzi intorno e in questo palazzo lascia “inquilini” di tal fatta !?

  3. Anonymous says:

    Appunto.. qualcosa c’è e tale resterà.. mistero!
    riguardo a prima… non mi sembra che abbiano fatto grandi cose, anzi ricorso che questo blog lamentava diverse cose riguardo al degrado e ripeto non mi sembra che le cose siano migliorate.. ma neppure peggiorate.. siamo praticamente allo stato STATICO.. ne più ne meno.. non sto ne di qua ne di là, se potessi farei del quartiere una bomboniera.. si parlava di biglietto da visita del centro.. bello!!! c’è storia ne più ne meno di quella che c’è al grande centro.. eppure eccoci a combattere con il degrado e con tutti i problemi che deriva.

  4. sessorium says:

    Per ora la situazione è quella precedente, con qualche striscia blu in meno e un tot d’inquinamento e sosta selvaggia in più. Eppure eravamo convinti che peggio di come stavamo non si poteva stare. Sono riusciti pure a fare peggio…

  5. Anonymous says:

    Su questo non ci piove.. il patto con l’esquilino.. di quale patto parlava?? ora non lo so più.. tanta carica tanta voglia di cambiare lo stato delle cose.. poi una volta li, diventano tutti uguali.. bugiardi e incapaci di portare avanti quanto era stato detto.. ci prendono con l’inganno, è stato sempre cosi.
    Sono diversi giorni che noto nel quartiere diversi zingari, non è che hanno messo un’accampamento qui vicino?? cavolo erano diminuiti.. ora ci mancano solo loro.. che rabbia che mi fanno!
    Cicconi dove sei?? si può sapere cosa puoi fare per noi?? perchè quello che non puoi fare lo sappiamo già… Alemanno, dove è finito quel patto?.

  6. Anonymous says:

    Zozzoni, perché non occupano direttamente un secchione e ce vanno a vivere dentro !?

  7. p@blito says:

    la situazione non mi sembra molto differente da, per esempio, via Statilia dove abito…

  8. Anonymous says:

    il sindaco non dice niente perche a occupare sono anche quelli di casapound che si sono fatti addirittura l’insegna a caratteri fascisti e la polizia ha detto che era tutto in regola

  9. sessorium says:

    Ohhhhhhh finalmente qualcuno l’ha detto, il perché. Vedi che qualche lettore smart ce lo abbiamo ancora ne…

  10. Ida says:

    A proposito degli zingari citati da Anonimo. Non è “da qualche giorno” è almeno da un anno che stazionano al mattino occupando l’intero marciapiede davanti al bar all’inizio del Viale. La scorsa settimana ne ho contati 12, una gentile “signora” mi ha altrettanto gentilmente urtata mentre passavo in mezzo a loro. Il vigile, presente quattro metri più in là per comandare l’impianto semaforico, mi ha risposto che “non è di loro competenza intervenire e che lì è ogni giorno così, non lo sa?”. Ma non avevano compiti di Polizia Giudiziaria??

  11. sessorium says:

    Coooooosa? E’ tornato il mercatino delle merci rubate?

  12. Anonymous says:

    “il sindaco non dice niente perche a occupare sono anche quelli di casapound che si sono fatti addirittura l’insegna a caratteri fascisti e la polizia ha detto che era tutto in regola”

    Io non farei paragoni, se non erro Casapound è nata quando c’era Veltroni, e cmq visto che di solito si parla di arredo urbano
    e delle insegne che molto spesso sono un pugno in un occhio alla sola vista e cozzano con il palazzo dove sono apposte, sinceramente preferisco vedere una scritta in marmo che rispecchia lo stile della parte del palazzo dove è applicata, e tra l’altro ho notato che da quando hanno messo la scritta, hanno ripulito il palazzo dai manifesti, come decoro urbano e visivo molto meglio ora.

    Francesco.

  13. sessorium says:

    Francesco ora stai esagerando eh. Ti ripeto ancora una volta che non puoi venire qui a fare propaganda politica di serie C. Su su, ripeti con me “gli okkupanti di destra e gli okkupanti di di sinistra sono entrambi dei prepotenti che dovrebbero andare a lavorare senza alcuna distinzione tra loro”, forza, ripeti…

  14. Anonymous says:

    Ma chi sta esagerando!
    Apparte che non sto facendo propaganda a nessuno, ho sempre e solo espresso le mie opinioni su cose lette qui sopra, ti ripeto credo che questo blog sia un posto libero dove discutere dei problemi del Rione, e se leggo una cosa avrò il diritto di dire anche la mia o no?

    Tornando a ciò che ho scritto sopra mica ti ho detto che sono bravi belli e buoni, ho solo detto la mia riguardo la facciata del palazzo, visto che si parla anche di decoro urbano e palazzi o no??
    se questa è propaganda…mha…

    poi ognuno la pensa come vuole,
    ma non credo ci sia bisogno di rispondere in questo modo, anche perchè non sei simpatico per niente.

    Francesco.

  15. sessorium says:

    E pure simpatico dovrei essere? Si parla della vergogna dei palazzi abusivi e te ne esci che per lo meno hanno pulito le facciate? E’ come dire che se uno ha la Panda e sta in doppia fila, bhe, almeno però è uno bravo perché acquista auto italiane. E andiamo no…

  16. Ida says:

    Io alludevo ad un gruppetto di zingari che si ritrova ogni mattina sul lato destro del Viale guardando la Basilica di San Giovanni.

    Per la tranquillità di tutti comunque il “mercatino” dal lato giardini esiste ancora!

  17. Anonymous says:

    Sul Centro Sociale: la legalità va rispristinata ovunque. Peraltro se non lo si fa si autorizzano implicitamente altre occupazioni.

    Sugli zingari: i vigili non possono almeno multarli per lo schifo che lasciano in terra? E le tanto sbandierate norme antibivacco che fine hanno fatto?

    Sul mercatino: non è mai del tutto scomparso. In questo periodo però è più fiorente perchè i controlli si sono diradati. Forse perchè siamo in periodo pre-natalizio e in tempi di crisi e quindi comprare roba rubata consente di risparmiare?

    La tanto pubblicizzata lotta all’illegalità sembra dimenticata in queste poche centaia di metri…
    che degrado, povero esquilino!

  18. Anonymous says:

    Alcune volte mi domando se quello che scrivo si capice oppure scrivo in un’altra lingua…mha…

    Cmq io non ho parlato della vergogna dei palazzi abusivi, sono intervenuto per quanto riguarda
    l’arredo urbano, ho semplicemente risposto al post di quel lettore che si lamentava della scritta in marmo apposta sulla facciata.

    tutto qui.
    Francesco.

  19. betto says:

    Io invece ho visto con i miei occhi persone dai palazzi accanto all’occupazione liberarsi del vecchio divano, del mobile o della cucina portandolo davanti al cassonetto dell’occupazione.
    “tanto se la prenderanno con loro” parevano dire al mio sguardo schifato.
    Peraltro, come non notare che sulla stessa via ci sono ben 5 attività commerciali, due bar e tre ristoranti, che usufruiscono anch’essi dei pochi secchioni?
    Peraltro, i rifiuti ingombranti sono regolarmente rimossi dall’Ama ogni sera, ma ogni mattina, dopo il mercatino delle 4 a via castrense, caso strano si riempono di nuovo.

Inserisci un commento



(facoltativo)