Subscribe via RSS Feed

Il treno per Darjeeling


I notissimi Adrien Brody e Anjelica Huston sono tra i protagonisti del croccante film di Wes Anderson che s’intitola come il titolo di questo post e che è girato nell’India più profonda. Quasi tutto l’intreccio si svolge su un treno, quinta ideale per un gioco delle parti tutto da seguire. E utile documentario, uscendo dalla storia, per osservare lo stato di salute, si fa per dire, delle ferrovie del subcontinente. Stato di salute che non permette, comunque, ai convogli indiani di presentarsi marci, luridi e sozzi come quelli che transitano per il centro storico di Roma. E che soprattutto non consente a stazioni e fermate di presentarsi come possiamo vedere in questa foto. La fermata “Santa Bibiana” del trenino Roma-Pantano (ma come lei molte altre fermate della stessa linea), si presenta spoglia, brulla, annegata nella munnezza, priva di un riparo di sorta. I passeggeri aspettano i trenini arrostendosi in luglio e pigliandosi la grandine in febbraio. Così, al centro di Roma, la capitale d’Italia…

La Spagna era fino ad una quindicina d’anni fa un paese arretrato e arcaico, arroccato su vecchie posizione catto-borboniche e ancorato ad una economia di sussistenza. Oggi i treni urbani di Barcellona viaggiano su un tappeto erboso, i nostri su un oceano di merda, delimitati da un guard-rail reciso e arruzzonito.

Share

si parla di: , ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (6)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Degrado, i paragoni con la Spagna sono del tutto fuori luogo (basta vedere il suo governo e il nostro). La Spagna è una grande democrazia avanti rispetto a noi di decenni. L’Italia è ormai il buco del culo d’Europa. E lo sarà sempre di più. Prepariamoci a fare da badanti ai vecchi rumeni, che tra vent’anni sarà questo il destino del nostro popolo di merda.

    Graz

  2. Anonymous says:

    questo quando parla del popolo di merda fa evidentemente riferimento alla sua famiglia.

  3. Anonymous says:

    anonimo, faccio riferimento soprattutto alla genia come te, famiglia o non famiglia.

    Anzi, quando la merda ti sarà arrivata fino al collo, fammi un fischio che vengo ad applaudirti e a vedere come affoghi.

  4. Anonymous says:

    Se avremo la merda fino al collo cammineremo a testa alta!
    A parte gli scherzi, il tratto Porta Maggiore-Laziali è veramente indegno.

  5. Japsi says:

    Su dai! Almeno in Italia abbiamo Alemanno e Berlusconi, che in Spagna, con tutti quei comunistacci all’amministrazione di sognano.

  6. Way cool! Som? extremely valid po?nts! I apprec?ate
    ?ou writing this writ?-up plus the rest of t?? site ?s extremely ?ood.

Inserisci un commento



(facoltativo)