Subscribe via RSS Feed

Emergenza San Giovanni

Al danno del degrado italiano, i cittadini dell’Esquilino debbono assomare la beffa delle ingerenze bengalesi. In un contesto che è una violenza inaudita e inaccettabile al cospetto della Cattedrale di Roma e del Mondo, san Giovanni in Laterano.

Ed ecco che Piazza di Porta San Giovanni rischia di essere definitivamente consegnata ai cittadini del Bangladesh, agitati da lobby che sfruttando in maniera piuttosto squallida il disastro naturale accaduto in patria cercano di ottenere in regalo un permesso di soggiorno. Tralasciando le patetiche questioni politiche, quello che più ci importa sono le conseguenze in termini di degrado e di decoro. Ed ecco che una delle più significative piazze del nostro Rione è stata consegnata (per quanti giorni? settimane? mesi?) agli immigrati ed a chi li sobilla per secondi o terzi fini.
Considerando l’efficacia del I Municipio e delle forze dell’ordine a ristabilire la normalità, si capisce bene come i capi della rivolta si siano tranquillamente permessi di costruire questo sconcio accampamento proprio di fronte alla cattedrale della città. Lo utilizzeranno ogni tanto, quando gli servirà per qualche inziativa, come fanno in gran tranquillità con una stessa favela, ma di dimensioni minori, in quel di Via Giolitti, dove -come abbiamo ampliamente documentato- il Municipio promette una pulizia dall’ottobre 2007. Ai cittadini non resta che sperare in un’altra reprimenda di Papa Ratzinger.
Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (6)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. NèG says:

    Speriamo che gli spazi vengano subito restituiti a noi cittadini. Non è giusto!

  2. Anonymous says:

    Degrado non te posso più legge! Ogni giorno mi sento male. Comunque grazie

  3. DEGRADOROMA says:

    a questa che è Piazza San Giovanni??? A-LLU-CI-NA-NTE!

  4. Anonymous says:

    E’ una settimana ormai che sono là. Che aspettano a mandarli via? Possibile che in quell’area ognuno fa quel che gli pare e chi deve far ripsettare le regole non è in grado di farlo? La zona ha già un po’ di problemi irrisolti, alcuni segnalati da “degrado esquilino”, come lo stabile occupato, la costante presenza di gentaglia impegnata in loschi traffici… ci mancava pure l’occupazione di questi del Bangladesh.

  5. Anonymous says:

    Qua va a finire che chi deve far rispettare le regole gli dà le autorizzazioni a questi casinisti.

  6. sessorium says:

    Il I Municipio ci comunica di non avere colpa alcuna nella situazione creatasi. I permessi per l’occupazione della piazza sarebbero infatti stati rilasciati esclusivamente dalla Questura. Dovrebbero, sempre secondo una comunicazione del I Municipio a Degrado Esquilino, scadere domani. Sempre domani dovrebbe essere il termine ultimo per la baraccopoletta in Via Giolitti, dopodiché tutto dovrebbe tornare alla normalità. Stiamo a vedere… Fateci sapere.

Inserisci un commento



(facoltativo)