Subscribe via RSS Feed

Dovlei fale un plelievo!

Non sappiamo se si tratti di un segno dei tempi, di un eccesso di esterofilia o semplicemente di un adeguamento allo status quo, come dire: business is business. Sta di fatto che entrando nella filiale della Cassa di Risparmio dell’Aquila, in via Guglielmo Pepe, proprio accanto al Teatro Ambra Jovinelli, ci si imbatte -come ci segnalano i lettori che hanno inviato questo scatto- in cartelli quasi esclusivamente in cinese. Considerando i flussi di denari che transitano nella china town romana, ad ogni modo, crediamo che la scelta di Carispaq di aprire una filiale nel Rione sia stata ripagata notevolmente. Ecco spiegata la ottima accoglienza, anche linguistica, per i clienti con gli occhi a mandorla. Un segno di integrazione che, infondo, non stona.

per la foto pensieroincerto
Share

si parla di:

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (3)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Exquiliae says:

    Divertente, tutto sommato bene così.

  2. Anonymous says:

    Speriamo che non esagerino, pero’.

  3. Flor says:

    Osssantocielo, abbiamo istitutito la doppia lingua.

Inserisci un commento



(facoltativo)