Subscribe via RSS Feed

Quando il Rione va lascialo andare

Nossignori, non siamo a Tolosa, a Salisburgo o in qualcuno dei distretti centrali di Monaco di Baviera o di Norimberga. Sissignori, siamo all’Esquilino. Siamo nell’Esquilino che va. Nell’Esquilino dove gli interventi di architettura, restauro, recupero e arredo urbano sono stati azzeccati. Siamo ad esempio (foto qui sopra) a Largo Leopardi: aiuole per gli alberi perfette e ben delineate (con un ordine simile neppure i platani si azzardano a far confusione con le radici!), pulizia a terra nonostante l’autunno sia foriero di fogliame a quintali, lampioni in ghisa, edicole in stile. E poi loro, i paletti in metallo. Li vedete? Sono a fianco dell’Auditorium di Mecenate, nella prima foto. Dopo averne salutato con un inchino -e con invidia- la comparsa nei quartieri adiacenti al nostro Rione (nel III Municipio pare in alcuni punti di stare in qualche arondissement da quanti ne hanno piazzati), non possiamo che sottolineare l’arrivo dei paletti anti sosta selvaggia anche all’Esquilino. Oltre che qui ve ne sono anche nella restaurata Piazzetta di San Vito, su Via Carlo Alberto. Ebbene questi paletti non saranno in linea con le tradizioni romane in epoca di arredo urbano (vengono inequivocabilmente da Parigi), ma sono: belli, funzionali, danno un gran senso di pulizia e, udite udite, impediscono la sosta selvaggia sul marciapiede.

E visto che per oggi siamo buoni e parliamo di ciò che ci piace, annotiamoci anche un progresso nei lavori di rifacimento del manto stradale di Via Conte Verde. Perché se è vero che qui -come a Santa Croce in Gerusalemme- si sta colpevolmente rifacendo l’asfalto eliminando i sampietrini ma lasciando in stato pietoso il marcipiede, è altrettanto vero che in un incrocio (uno solo) su Conte Verde si è opportunamente proceduto a allargare il marciapiede in corrispondenza delle curve, a realizzare le classiche ‘orecchie’ che impediscono la sosta all’angolo e ad aggiungere queste gradevoli ringhierine in ghisa che lasciano, al centro, giusto lo spazio per il passaggio di una sola auto. Bene, molto bene. Un plauso per un intervento che va nella direzioen che abbiamo sempre suggerito per via Conte Verde: una auspicabile merulanizzazione. Ma perché solo su un incrocio?

E da domani si torna a parlare di degrado, però…
Share

si parla di: ,

categoria: articoli

Segnala questo articolo via e-mail

Commenti (13)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. Anonymous says:

    Oddio queste foto mi hanno fatto principiare bene la giornata e la settimana. Grazie Degrado un po’ meno Degrado.

  2. Roby says:

    Ci debbon spiegare cosa gli ci vuole a fare tutto quanto il quartiere così. Diamine! E’ bellissima quella zona. Troppo piccola pero’.

  3. manuele says:

    i paletti salva pedoni anti sosta selvaggia della prima foto non mi convincono molto.. sono abbastanza bruttini.. per fortuna che sono neri.. ma non potevano mettere delle classiche parigine ?? invece le ringhierine in ghisa sono proprio come a parigi (anche se da loro sono diffuse in tutta la città..)e sono davvero belle ed eleganti !
    certo, stona l’avanzo di nastro bianco e rosso lasciato attorcigliato e le scritte sul muro di dietro..

  4. Anonymous says:

    Manuele, a me sembrano proprio i Parigini uguali uguali, no? Non mi pare affatto male questa sistemazione, anzi !!

  5. sessorium says:

    Quale è la differenza tra questi paletti e i paletti di Paris?
    Grazie.

  6. manuele says:

    o sono troppo sottili o sono troppo alte.. comunque l’importante è che d’ora in poi ci sia più omogeneità stilistica nell’arredo urbano di Roma

    ovviamente c’è estremo bisogno di ritorno ad una omogeneità stilistica e continuità architettonica anche nell’edificazione di case e palazzi..!

  7. Anonymous says:

    Bhe speriamo vivamente che la fettuccia bianca\rossa sia provvisoria…

  8. manuele says:

    ma sicuramente, è solo un avanzo di nastro di plastica.. se qlcn passa di lì speriamo che lo tiri via.. io questi lavori di piccola manutenzione (rimozione di corde, adesivi, volantini, ecc..) li faccio sempre ! ..facciamolo tutti quanti !

  9. Anonymous says:

    Basta poco, che ce vo’!!!

  10. KafKa says:

    La zona di Largo Leopardi è davvero bella. Tutta nuova pulita con il marciapiede che mi piace a me. Parigi? Meglio di Parigi!

  11. Anonymous says:

    E tutti questi abbellimenti per chi sarebbero?
    Per i cinesi e gli arabi che hanno inquinato quel quartiere storico?

  12. sessorium says:

    Eh no, caro lettore, perché da quelle parti, guarda un po’, da quando è comparso il decoro e la pulizia i cinesi invasori sono magicamente scomparsi. O non sono manco mai arrivati. Guarda un po’…

  13. Anonymous says:

    Via Merulana è una meraviglia!!!

Inserisci un commento



(facoltativo)