Subscribe via RSS Feed

Archivio di August, 2007

Se proprio deve essere asfalto, che sia decente

Se proprio deve essere asfalto, che sia decente

Oltre a non essere affatto convinti della assoluta necessità di sostituire i sampietrini, siamo senz’altro convinti che quando questo provvedimento si pone in atto, ciò vada fatto con tutti i crismi della qualità. Qualità che, sfortunatamente per il nostro Rione, non è stata assolutamente considerata -per ora- nell’asfaltare Via Sebastiano Grandis: come vedete dalla foto, [...]

Share
Cartolina da Porta Maggiore. Con clochard

Cartolina da Porta Maggiore. Con clochard

Non ci difetta assolutamente il sentimento della comprensione verso chi per scelta o per necessità intraprende la vita della strada. Quello però che qui ci interessa per il tema di questo blog è piuttosto capire il motivo che spinge un clochard come quello che si vede a sinistra della foto (inviata da un lettore di [...]

Share
Con il tram fino in stazione

Con il tram fino in stazione

Forse una buona notizia. Dalla fine del 2008 i tram 5 e 14 che provengono dalla Prenestina potrebbero non fermarsi più in quella scianghai di viuzze piene di energumeni e affogate dalle seconde file dalle parti di Via Amendola. Il percorso del tram dovrebbe infatti proporre un nuovo capolinea in Via Giolitti, angolo Piazza dei [...]

Share
Un cordolo per salvare il rione? Potrebbe bastare

Un cordolo per salvare il rione? Potrebbe bastare

Signore e signori, Via Turati. Il cuore, il fulcro, il duodeno e l’intestino crasso dell’illegalità commerciale romana. In pieno centro, tra le antiche vestigia piemontesi di una Roma capitale diventata capitale del lassismo e della sciatteria. Questa strada ottocentesca è stata scelta da decine di falsi showroom cinesi che in realtà sono grossisti. Basi d’appoggio [...]

Share
L’acquedotto neroniano? Supefacente!

L’acquedotto neroniano? Supefacente!

Suvvia, non fate quella faccia. Ebbene sì, a Roma c’è ancora qualche imbecille -e pure demodé, ché questa roba andava negli anni Ottanta, semmai- che si fa di eroina. Ma la cosa che più ci interessa è che questi personaggi non vanno a bucarsi le braccia in qualche spersa periferia, no, lo fanno nel pieno [...]

Share
L’asfalto sommerge via Conte Verde

L’asfalto sommerge via Conte Verde

Guardate che popò di oscenità ci stanno confezionando per quanto riguarda Via Conte Verde. Una splendida strada ottocentesca, bene alberata, che collega Piazza Vittorio con i suoi portici alla frondosa Viale Manzoni. Una splendida strada storica, anche, essendo il vecchio percorso dell’antica Via Felice, concepita da Papa Sisto V (Felice Peretti), per collegare Santa Croce [...]

Share
La velenosissima invasione cinese del rione

La velenosissima invasione cinese del rione

Finalmente ne parlano, diffusamente, anche i tg nazionali. Finalmente i notiziari pubblici e privati rimarcano che gli orrendi abiti cinesi venduti -ad esempio- nella China Town che ha corroso una gran parte del nostro rione sono tossici. Cancerogeni. Velenosi. Su una cosa ci sentiamo di non essere smentiti: se si vuole un capo di abbigliamento [...]

Share
Degrado Esquilino vicino ai cittadini di Piazza Ragusa

Degrado Esquilino vicino ai cittadini di Piazza Ragusa

Linda, ordinata, rassicurante. Guardatela come era Piazza Ragusa negli anni Cinquanta. La guerra era appena finita eppure un’aria di pulizia e di decoro si respirava in questa parte del IX municipio confinante con l’Esquilino (ecco perché ce ne occupiamo). Passandoci oggi, sembra che la guerra, invece, sia ancora in corso. Lande riarse, sporcizia dovunque, deiezioni [...]

Share

Il fatto e il da farsi secondo Augusto Caratelli

Lui è Augusto Caratelli, consigliere dell’Udc al Primo Municipio e vero pasionario del Rione Esquilino all’interno del quale si pone da sempre come baluadro difensivo delle tradizioni e come bastione insormontabile per l’avanzata anche a sud di Viale Manzoni della China Town di Piazza Vittolio (la ‘elle’ non è un errore). Interpellato da Degrado Esquilino, [...]

Share
No all’asfalto, sì ai serci

No all’asfalto, sì ai serci

Secondo Degrado Esquilino i “serci” romani vanno eliminati solo su strade di grande scorrimento. Per il resto vanno lasciati, restaurati, riqualificati. Le buche create dai sampietrini sono dovute quasi esclusivamente alla cattiva posa (le solette sono realizzate pessimamente) o alla cattiva manutenzione. Insomma si potrebbe fare molto meglio garantendo ad un rione come il nostro [...]

Share
Se questa è una segnaletica…

Se questa è una segnaletica…

Tra i vari motivi delle lamentazioni dovute alla sciatteria ed alla noncuranza con cui viene ‘trattato’ il territorio dell’Esquilino non ultima è quella della segnaletica stradale. La sensazione di totale abbandono (leggi: accanimento) si percepisce, trasparente, anche qui. Eccoci nel luogo in cui Via Germano Sommelier confluisce in Via Ludovico di Savoia. Il senso vietato [...]

Share
C’erano una volta gli alberi in un rione ottocentesco

C’erano una volta gli alberi in un rione ottocentesco

C’erano una volta gli alberi in queste vie (nella foto Via Manabrea) un tempo fresche e frondose. L’abbattimento degli arbusti non ha portato però, come succede correntemente, alla sostituzione con nuove essenze. E così le strade appaiono in questo modo, come dopo l’esplosione di un ordigno nucleare. E questa come ce la giustificate? Ma dopo [...]

Share
Prego, calpestare le aiuole!

Prego, calpestare le aiuole!

La zona è considerata “signorile”, l’arredo urbano e il decoro sarebbero inconcepibili anche in una città del terzo mondo. Siamo a Viale di Santa Croce in Gerusalemme e questa è una campionatura delle più divertenti aiuole per gli alberi. Come dite? No, la zona non è stata recentemente bombardata dalla Nato ne da altre organizzazioni [...]

Share